MobilitARS 2022: a Reggio Emilia per immaginare "Città senz'auto" | 26-27 maggio - Bikeitalia.it

MobilitARS 2022: a Reggio Emilia per immaginare “Città senz’auto” | 26-27 maggio

27 Aprile 2022

Manca un mese a MobilitARS 2022 Reggio Emilia e il programma definitivo si va componendo. L’evento – organizzato da Bikenomist in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia – è il primo simposio dedicato all’arte della gestione della mobilità urbana per riportare lo spazio pubblico al proprio compito primario di creazione di vita e di relazioni senza perdere di vista le esigenze dell’economia, dell’adattamento al cambiamento climatico e al vivere urbano.

La mobilità è il sistema operativo che consente ai differenti applicativi delle città di funzionare. Se la mobilità non funziona, non funzionano il commercio né la scuola e neppure le relazioni sociali. Per questo motivo la mobilità non può essere ricondotta a mera gestione della viabilità stradale.

Reggio Emilia

Mobilitars 2022 Reggio Emilia, focus “Città senz’auto”

Il focus dell’edizione 2022 di MobilitARS è la “Città senz’auto”: l’evento si terrà il 26 e il 27 maggio a Reggio Emilia presso il Centro Loris Malaguzzi, attraverso una serie di sessioni che approfondiranno i temi legati alla mobilità del presente e del futuro grazie alla presenza di protagonisti e addetti ai lavori con relazioni che riporteranno le migliori esperienze in Italia e in Europa.

DOMANDE FREQUENTI SU MOBILITARS 2022

MobilitARS 2022 Reggio Emilia
MobilitARS 2022 Reggio Emilia

Mario Tozzi keynote speaker, invitato il ministro Enrico Giovannini

All’apertura dei lavori, giovedì 26 maggio alle ore 9:30, è stato invitato il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini oltreché il presidente dell’ANCI Antonio Decaro (entrambi in attesa di conferma), a fare gli onori di casa sarà il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi. Il keynote speech è affidato a Mario Tozzi – primo ricercatore del CNR, divulgatore e presidente del Comitato Scientifico di MobilitARS.

Più ambiente: qualità dell’aria, verde e adattamento al cambiamento climatico

Il panel sull’ambiente (giovedì 26 maggio alle 11:30) sarà introdotto da Giovanni Mori – ingegnere ambientale e portavoce del movimento Fridays For Future Italia – e vedrà la partecipazione di Carlotta Bonvicini, assessora alla Mobilità del Comune di Reggio Emilia che illustrerà i 15 anni del biciplan cittadino; Janet Sanz Cid (in attesa di conferma), assessora alla Mobilità del Comune di Barcellona che parlerà delle Superillas come soluzioni verdi per l’adattamento al cambiamento climatico. Antonio Bucchiarone della Fondazione Bruno Kessler spiegherà il progetto Air-Break a Ferrara che mira a ridurre l’inquinamento atmosferico del 25% per migliorare la qualità della vita. Luca Boniardi, ricercatore dell’Università di Milano, relazionerà su “MapsMi – monitorare l’aria davanti alle scuole” e sui vantaggi delle strade scolastiche per la salute dei bambini. Infine Claudio Magliulo, coordinatore del network internazionale Clean Cities, illustrerà le linee guida per le città a basse emissioni.

Più sicurezza: tutela e valorizzazione di tutti

Nel pomeriggio (giovedì 26 maggio alle 14:30) la sessione “Più sicurezza: tutela e valorizzazione di tutti” sarà introdotta da Paolo Gandolfi, dirigente settore mobilità del Comune di Reggio Emilia e vedrà la partecipazione di: Alessandro Tursi, presidente FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), Diego De Lorenzis (parlamentare della Repubblica Italiana), l’urbanista Matteo Dondé con la sua relazione “Città per le persone”. Isabell Eberlein, ceo di Velokonzept, parlerà di “Mobilità inclusiva”. Infine Settimo Nizzi, sindaco del Comune di Olbia, relazionerà sui risultati ottenuti dall’istituzione delle strade scolastiche nella sua città.

Più tempo: socialità, scuola, coesione, integrazione

L’ultimo panel della prima giornata (giovedì 26 maggio alle 16:30) è dedicato a “Più tempo: socialità, scuola, coesione, integrazione” e sarà introdotto da Anna Donati, presidente di Roma Agenzia per la Mobilità. Porteranno il loro contributo il direttore di ISFORT Carlo Carminucci, con una relazione del titolo “Le abitudini di mobilità degli italiani nel post-covid”, il direttore dell’area pianificazione territoriale della Città Metropolitana di Bologna Alessandro Del Piano con “I Centri di Mobilità”, il ceo di Pin Bike Nico Capogna che spiegherà il vantaggio – anche economico – di muoversi in bici con “Quando ti pagano per andare in bici”. L’ingegnere Marco De Mitri di NIER Ingegneria illustrerà come i Piani Spostamento Casa-Lavoro possono aiutare aziende e Comuni nel perseguimento della sostenibilità; infine Stefania Proietti di Isinnova spiegherà il progetto europeo PARK4SUMP che mira ad aiutare le città a integrare soluzioni innovative di gestione dei parcheggi nei Piani Urbani di Mobilità Sostenibile (PUMS).

Più energia: economia, commercio, logistica, efficienza, lavoro

La seconda giornata di lavori – venerdì 27 maggio alle 9:30 – si aprirà con la sessione “Più energia: economia, commercio, logistica, efficienza, lavoro” introdotta dalla parlamentare della Repubblica Italiana Rossella Muroni, componente del gruppo verde “Facciamo Eco”. A seguire gli interventi di Demetrio Scopelliti, direttore Area Urbanistica, Territorio e Spazio Pubblico dell’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio, Comune di Milano che racconterà la trasformazione dello spazio pubblico sulle strade “Da parcheggi a dehors, spazio per gli esercizi commerciali”. Il ceo di Bikenomist Paolo Pinzuti illustrerà come “Liberare reddito per le famiglie” modificando le proprie abitudini di mobilità. L’architetta Ludovica Medori, Ector Hoogstad Architecten, incentrerà la sua relazione sul parcheggio bici più grande del mondo, quello della stazione di Utrecht: un’opera che rappresenta un modello di efficienza che ha fatto scuola. Gianni Vargiu, esperto programmazione trasporti e ambiente presso la Regione Sardegna, illustrerà la relazione: “Dai costi delle città dell’auto ai benefici del riequilibrio modale”. Infine Enrico Durbano, ceo di Eco-Counter, spiegherà i benefici della ciclabilità diffusa con la sua relazione: “Quando più infrastrutture portano più mobilità attiva”.

Più benessere: salute, qualità della vita, attività fisica, rumore

La seconda sessione della mattina – venerdì 27 maggio alle 11:30 – “Più benessere: salute, qualità della vita, attività fisica, rumore” sarà introdotta dalla ceo e presidente di Selle Royal Group Barbara Bigolin. Prenderà poi la parola Philip Broeksma, assessore alla Mobilità di Groeningen (Paesi Bassi), che guarda al futuro e ha già un piano della mobilità 2040 da illustrare. A seguire Maja Van der Voert, consulente Zij weet de weg e l’assessore alla Mobilità del Comune di Valencia, l’italiano Giuseppe Grezzi con una relazione dal titolo “Città del XXI secolo: meno auto, più verde”. L’intervento dell’assessora alla Mobilità del Comune di Milano Arianna Censi farà il punto sulle politiche che l’Amministrazione sta adottando per quanto riguarda la redistribuzione dello spazio pubblico e la promozione degli spostamenti urbani. Infine Patrick Kofler, ceo di Helioz relazionerà sul progetto e-bike to work a Bressanone.

Più spazio: bellezza, attività sociale e culturali, città dei 15’, gestione della sosta

La prima sessione del pomeriggio – venerdì 27 maggio alle 14:30 – sarà dedicata a “Più spazio: bellezza, attività sociale e culturali, città dei 15’, gestione della sosta”, con l’introduzione al tema di Mariarosa Vittadini, esperta di pianificazione urbanistica già docente dell’Università IUAV di Venezia. L’architetto Alberto Marescotti del Comune di Padova illustrerà un’interessante riqualificazione urbana: “Un aquilone di colori: la trasformazione di Piazza de Gasperi”. La relazione di Claudio Calvaresi di Avanzi (Sostenibilità per Azioni) spiegherà come “Accompagnare la rigenerazione attraverso la mobilità”. Beatrice Olivari di Dedagroup Public Services illustrerà “Un indice per la città dei 15 minuti”. La docente del Politecnico di Milano Patrizia Scrugli parlerà del recupero dei cavalcavia come spazi di vita nelle città. Infine Davide Lazzari, responsabile Business Development di RideMovi – azienda della mobilità condivisa con flotte di bici, e-bike e e-scooter – farà un intervento sulla sharing mobility in ambito urbano.

Workshop formazione professionisti

Alle 16:30 di venerdì 27 maggio si terrà il workshop “Obiettivo formazione: professioni e professionisti per la città resiliente e senz’auto”.

Per maggiori informazioni e tutti gli aggiornamenti: www.mobilitars.eu

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti