Nova Eroica Prosecco Hills: grande successo per la prima edizione - Bikeitalia.it

Nova Eroica Prosecco Hills: grande successo per la prima edizione

2 Maggio 2022

“Una grande festa del ciclismo, una community di appassionati che si è ritrovata per condividere il piacere dello sport, ma anche per conoscere un territorio, star bene, vivere emozioni autentiche”. Sono queste le parole pronunciate e condivise dagli organizzatori e dai partner della prima edizione di Nova Eroica Prosecco Hills, animata da oltre 1.200 ciclisti provenienti da più di 20 paesi.

Nova Eroica Prosecco Hills Valdobbiadene strade bianche gravel

Nova Eroica Prosecco Hills

Al via, all’ombra del castello di Susegana, anche il campione del mondo Paolo Bettini, che ha pedalato col team Wega, l’olimpionica Soraja Paladin, del team CANYON//SRAM, Giovanni Visconti, Mattia Viel, la campionessa olimpica Maja Wloszczowska il fondatore di Eroica Giancarlo Brocci.

Ma soprattutto una colorata “marea” di volti di tutte le età, uniti dal sorriso e circondati da un panorama che rappresenta il meglio di questo territorio: colline, vigne, castelli, strade meravigliose.

Emblematico il commento di Giovanni Visconti, che proprio nel 2022 ha lasciato il ciclismo professionistico: “Apprezzo sempre di più e partecipo con gioia a questi eventi in cui si gusta il piacere del ciclismo, senza quella frenesia che ho vissuto nella mia vita da professionista. Bello vedere questo movimento in grande crescita”.

Sulle strade bianche nel cuore del Veneto

La prima edizione di Nova Eroica Prosecco Hills è stata un successo esito anche della sinergia tra privati, istituzioni e aziende, che hanno capito le potenzialità del turismo sportivo di qualità.

“Con la Nova Eroica Prosecco Hills inizia una stagione dove le biciclette saranno protagoniste sulle Colline: dal Giro d’Italia al Criterium Stars. Eventi sportivi che contribuiscono a dare visibilità alle bellezze paesaggistiche del territorio, ma anche a promuovere i nostri prodotti enogastronomici: dal Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG alle produzioni locali di antica tradizione. Al di là delle competizioni sportive, infatti, è proprio questo il valore aggiunto del turismo lento: permette di entrare nel vivo del territorio e di assaporarlo al giusto ritmo. Per questo continueremo a lavorare perché vengano implementati tutti i servizi dedicati a chi ama una vacanza lenta e sostenibile, come quella di sceglie la bici come mezzo di trasporto, e si aspetta di viverla appieno tra le bellezze delle nostre Colline”, dichiara Marina Montedoro, presidente Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, riassumendo il pensiero di molti.

I prodotti tipici del territorio

Lungo il percorso i partecipanti hanno trovato i ristori con Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene e prodotti tipici del territorio, allestiti grazie a Confagricoltura Treviso e al Consorzio di Tutela del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene. Una qualità apprezzata dai partecipanti italiani e stranieri, che si sono soffermati a lungo nei quattro ristori allestiti lungo il percorso.

Una destinazione turistica sportiva

“Il successo di questo evento è dovuto alla positiva sinergia che si è creata, ma anche alle caratteristiche di questo territorio, che ha tutte le caratteristiche per diventare anche una destinazione turistica sportiva di eccellenza”, ha dichiarato Lodovico Giustiniani, presidente del comitato organizzatore e amministratore di Borgoluce, che ha ospitato l’evento.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti