In bici a Buenos Aires nel momento in cui l’Argentina vince i Mondiali [video]

19 Dicembre 2022

L’Argentina vince i Mondiali di Calcio Qatar 2022 dopo un’avvincente finale contro la Francia terminata oltre il 120′ ai calci di rigore. E nelle strade di Buenos Aires esplode la festa. Il momento esatto in cui questo accade è stato ripreso in un video girato da una persona in sella a una bicicletta, mentre stava pedalando sul grosso viale che collega Plaza de Mayo con Plaza de la República (in foto sullo sfondo, ndr).

Argentina vince i Mondiali
Per le strade di Buenos Aires esplode la festa: un frame del video ripreso dalla bicicletta

L’Argentina vince i Mondiali: esplode la festa

La strada, deserta fino a pochi attimi prima, nel momento esatto in cui l’Argentina segna il rigore decisivo e vince si riempie rapidamente di persone. La gente corre, canta, si abbraccia e sventola le bandiere dell’Albiceleste.

Il video di 46″ è diventato virale sui social superando in meno di 24 ore oltre 4 milioni di visualizzazioni.

Una pedalata partita da Plaza de Mayo

La pedalata è stata registrata sul viale che collega Plaza de la República con Plaza de Mayo, un luogo iconico per l’Argentina, come ricorda Wikipedia: “Plaza de Mayo è la piazza principale di Buenos Aires, capitale dell’Argentina. È situata nell’area nota come Microcentro, all’interno del quartiere di Monserrat ed è delimitata dalle Calles Bolívar, Hipólito Yrigoyen, Balcarce e dall’Avenida Rivadavia. In quanto centro della capitale argentina è stata teatro di alcuni dei più importanti avvenimenti della storia non solo cittadina, ma nazionale, come la Rivoluzione di Maggio che darà il via all’indipendenza delle Province Unite del Río de la Plata. In occasione del primo anniversario della rivoluzione, nel 1811, fu costruita la Pirámide de Mayo, il primo monumento dedicato alla storia del paese”.

Masterclass in Meccanica Ciclistica

Trasforma la tua passione in una professione

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti