Mobilità

“Emergenza Milano”: lunedì 17 aprile in piazza per aria pulita e sicurezza stradale

Pubblichiamo l’appello per la manifestazione “Emergenza Milano”, indetta da numerose associazioni cicloambientaliste, che si terrà lunedì 17 aprile a partire dalle ore 18:30 sotto Palazzo Marino, sede del Comune di Milano.

EMERGENZA MILANO | Strade per tutti e aria sicura

A Milano le strade sono sicure solo per chi sta dentro un’automobile. Nei soli tre mesi dall’inizio dell’anno sono già 6 le persone vittime di incidenti stradali, un numero inaccettabile. In città ci sono troppe auto, troppo veloci e troppo pesanti; in corsa o parcheggiate sottraggono spazio al trasporto pubblico, a chi si muove a piedi e in bicicletta e alla nostra vita.

Ma non finisce qui: il traffico automobilistico è, fra tutte le altre, la principale fonte di inquinamento a Milano* (BC 66%, NOx 62%, PM2,5 35%, PM10 40%, CO2 32%) e nel 2023 Milano ha quasi esaurito – con 27 giorni di sforamento del PM10** – i 35 superamenti annuali concessi dalla Legge.

Siamo in emergenza

Cosa sta facendo l’amministrazione comunale milanese in risposta a questi problemi? Non abbastanza. In assenza di una strategia e obiettivi chiari di promozione della mobilità attiva e rafforzamento del trasporto pubblico vengono prese decisioni come aumentare il costo del biglietto e contemporaneamente tagliare le corse, mentre singole proposte nella giusta direzione – il pagamento della sosta per i residenti per disincentivare il possesso dell’auto – rimangono per ora nel campo delle “ipotesi”.

Una città diversa è possibile

La Milano in cui vogliamo muoverci è quella in cui si può scegliere di andare al lavoro o a scuola con il mezzo che si vuole, senza aver paura di non tornare a casa. Una città in cui muoversi è sicuro a tutte le età e per persone di qualunque abilità.
La Milano in cui vogliamo vivere è quella in cui uscire e stare all’aria aperta rappresenta un momento di benessere, non di esposizione a molteplici fattori – il traffico, l’aria inquinata, il rumore – che mettono immediatamente a rischio la nostra salute.
La Milano in cui vogliamo riconoscerci è quella in cui chi amministra ha la concretezza, il coraggio e la coerenza necessaria a garantire, prima di tutto, la salute e la sicurezza dei suoi cittadini.

Emergenza Milano strade per tutti e aria sicura

Cosa chiediamo

Nell’ultimo anno abbiamo organizzato molte manifestazioni, ma il grido “Proteggimi” rivolto a tutta l’amministrazione comunale rimane oggi inascoltato. Per questo, proviamo a portarlo sotto Palazzo Marino. Le richieste che facciamo sono quelle di “Città delle persone” (www.cittadellepersone.it), al Comune chiediamo infatti di agire ora:

  • → creando una rete di ciclabili d’emergenza per diminuire la pressione del traffico automobilistico, dando anche una risposta efficace al problema della qualità dell’aria in città.
  • → introducendo almeno una “domenica a piedi” al mese: intere giornate pedonali con blocco del traffico per mostrare nei fatti che una città delle persone è desiderabile e possibile.
  • → presentando alla città il piano operativo per fare di Milano una città a 30 km/h dal 1 gennaio 2024, includendo il contrasto radicale alla sosta irregolare, la pedonalizzazione delle strade davanti a ogni scuola e il rafforzamento a tutte le ore del trasporto pubblico.

Ci sono luoghi che in questo istante sono ancora più pericolosi di altri, per questo continuiamo dire che non vediamo l’ora che l’attraversamento ciclopedonale del Ponte della Ghisolfa sia messo subito in sicurezza (con misure temporanee in attesa dell’intervento definitivo previsto nel 2025), così come gli incroci che hanno visto di recente tragici incidenti.

Tutte queste misure hanno un costo? Sì, ed è il miglior investimento possibile per il nostro futuro. Perché il costo di non agire è già molto, molto più alto.

Appuntamento

Ti aspettiamo quindi in Piazza della Scala sotto a Palazzo Marino lunedì 17 aprile dalle ore 18:30 per dire al Sindaco e alla giunta che in strada, fuori dal palazzo, non si respira. Che una città più a misura di persone, meno di macchine, è possibile e urgente.

Sarà un momento determinato e pacifico e dovremo essere migliaia. Vieni con chi vuoi e – se li hai – porta i tuoi bambini e le tue bambine, perché il nostro impegno è in larga parte per loro.

EVENTO FB: “Emergenza Milano” – 17 aprile 2023 in piazza della Scala ore 18:30

La manifestazione vede l’adesione di:
(elenco in aggiornamento, per aderire ➡️ https://bit.ly/adesione17aprile)

Alberi e Ambiente , Amici zona 2 APS, Assemblea Ecologista, Associazione scolastica GPP, B-CAM Cooperativa Sociale, Bressoinbici , Buen Vivir – Uomo è Natura, Cascina Nascosta, CDM Srls, Chorós teatro, Ci sarà un bel clima, Ciclo l’Hub, Ciclofficina +bc, Ciclofficina Nascosta , Cinevan, Circolo Zanna Bianca – Legambiente, Cittadini per l’Aria Onlus, Clean Cities Campaign, Comitato Argonne-Susa, Comitato Provinciale di Milano della Federazione Ciclistica Italiana, Critical Mass Milano, Europa Verde – Verdi Milano, Extinction Rebellion , FIAB Milano Ciclobby, Fucine Vulcano APS, Genitori Antismog ETS, Grande Parco Forlanini Associazione, ICE Fund APS , La città del sole amici del parco trotter odv,

Legambici – Legambiente per la mobilità attiva e la ciclabilità APS Milano, LoveMeTandem, Massa Marmocchi – in bici a scuola OdV , Milano in bicicletta, Milano Smart Park, Non Vediamo l’Ora, Patagonia Milano, Pedala Martesana, Pedala Martesana , Piperà – persone per ambienti , Possibile Milano, Progetto Mobì, Quasi Bikers ASD, Quinzii Terna Architecture, Rete Vivinstrada, Rob de Matt, Sai che puoi, Salvambiente ODV, SciGas gruppo d’acquisto solidale, Shareradio APS, So.De social delivery , Solar Vibes CARGO FLOTTA, Sottosopra Comunicazione bike friendly, Strada per tutti, UBM corrieri in bici, Upcyle Milano Bike Café, Via Padova Viva, Vivi Lambrate, Volt Milano

Aderisce alla manifestazione anche Giuseppe Grezzi, assessore alla mobiità di Valencia, Spagna.

ebook

Ebook Mobilità Ciclistica
Scopri

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *