MENU

Pista ciclabile Val di Fassa e Val di Fiemme

Italia, Itinerari, Trentino • di

Ecco un altro percorso in Trentino da non farsi sfuggire: la pista ciclabile della Val di Fassa e della Val di Fiemme. In poco più di 41 km si attraversano due delle più belle valli del Trentino. L’interesse del percorso dipende anche dal fatto che questa pista ciclabile collega altri due itinerari: il Sella Ronda e la Bolzano-Ferrara, permettendo quindi di realizzare ciclovacanze di più giorni.

Pista ciclabile Valle di Fassa e Fiemme

La pista corre spesso su sede propria; a volte si usano strade secondarie aperte a uno scarso traffico automobilistico, come quando si attraversano i vari paesi delle valli. La segnaletica è generalmente di buon livello. Il fondo è a tratti sterrato.

Fra le due estremità della pista ciclabile c’è un dislivello di più di 600 metri, che diventano più di 1600 se consideriamo il percorso “lungo” a cui abbiamo appena accennato (dal punto più vicino del Sella Ronda al punto più vicino della Bolzano-Ferrara). I più allenati potranno anche divertirsi a farla in salita, ma noi preferiamo descrivere il percorso nel senso di discesa.

Inutile dire che il motivo d’interesse principale di questo percorso è paesaggistico: si pedala dopotutto nel cuore delle Dolomiti. Per raggiungere la pista ciclabile, oltre alla bici, c’è anche un’interessante opzione: il Bike Express Fassa-Fiemme, un autobus che nel periodo estivo fa la spola fra le due estremità della pista ciclabile; se provenite da Trento può essere un utile mezzo per coprire il dislivello in salita.

In alcuni tratti la pista ciclabile della Val di Fassa e Val di Fiemme riprende il tracciato di una ferrovia dismessa negli anni Sessanta, con alcuni resti ancora visibili agli occhi attenti di un cicloturista consapevole.

Mappa

Profilo altimetrico

Altimetria pista ciclabile Val di Fassa e Val di Fiemme

Traccia gps gps-santiagoMappa kmlmappa-cammino

Dove dormire

trentino-italica

bellavista

Descrizione del percorso

La mappa, il profilo altimetrico, e il chilometraggio parziale fornito tra parentesi si riferiscono esclusivamente alla pista ciclabile vera e propria – la “parte 2”.

Parte 1: Collegamento con il Sella Ronda

Nel punto più basso della strada che collega il Passo Pordoi con il Passo Sella bisogna girare a sinistra (per chi proviene dal Pordoi) e imboccare la SS48, sempre in discesa. Attraversati i paesi di Canazei e Campitello di Fassa prendete a sinistra la strada Ciadenac e seguitela fino a girare a destra in via Albolina: da qui inizia la pista ciclabile.

Parte 2: La Pista Ciclabile della Val di Fassa e Val di Fiemme

Pista ciclabile Val di Fassa e val di Fiemme

Ecco come si presenta l’inizio della pista ciclabile

In questo primo tratto la pista ciclabile corre a destra del fiume Alvisio, un fiume che nasce da un ghiacciaio sulla Marmolada e che si seguirà per tutto il percorso. In questo primo tratto la Val di Fassa è abbastanza stretta, con le montagne che si alzano ripide ai lati, ma già quando dopo pochi chilometri comincia a piegare decisamente verso sud si allarga. Giunti al lago di Soraga (11km) è possibile fare una prima breve sosta scendendo sulle sponde del lago.

Lago di Soraga

I piccoli paesi che si attraversano numerosi rendono facile l’approvvigionamento di cibo e acqua. Poco dopo si giugne a Forno (17km), il cui nome ricorda il fatto che una volta qui era diffusa la lavorazione dei minerali ferrosi, provenienti da alcune miniere di rame della zona.

Ponte LegnoLa zona di Predazzo (23km) fa da confine fra la Val di Fassa e la Val di Fiemme. Poco dopo Ziano di Fiemme (29km) si passa accanto a un bel ponticello con copertura in legno: opere di questo tipo erano fino a pochi decenni fa molto più diffuse in Trentino.

All’altezza del Lago di Tesero (32km) c’è il Centro di Fondo, attrezzato per offrire assistenza ai cicloturisti. Poco più avanti (38km) si incontra la bellissima cascata del Rio di Val Moena, che si tuffa nell’Alvisio. A Molina il tracciato della pista ciclabile finisce.

Cascata

Parte 3: collegamento con la Bolzano-Ferrara

Se ci avete preso gusto e volete continuare il vostro cicloviaggio, potete imboccare una fra la SS 612 e la SP71, che corrono parallele lungo la valle e portano dopo circa 35km alla Bolzano-Ferrara, che si raggiunge all’altezza della periferia di Trento.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *