Life in travel sul viaggio in bici

26 Aprile 2011

life-in-travelMolti, prima di partire, ci deridevano, ci davano dei matti o ci guardavano con occhi di disapprovazione. Tutti a chiederci come facevamo con il lavoro…”e dopo?” si domandavano. “Chi lo sà” era la nostra risposta. Non avevamo e non abbiamo risposte sul nostro futuro ma sicuramente le abbiamo sul presente e sul passato, quello recente, quello degli ultimi sette mesi. Voliamo, ci sentiamo liberi, leggeri, in poche parole…felici! E quale deve essere lo scopo di un uomo nella propria vita se non quello di sorridere, di provare gioia il più spesso possibile e di trasmetterla a coloro che lo attorniano? Il futuro sarà roseo, nero o grigio…non importa, il presente è di mille colori, i colori dell’Asia.

Stiamo viaggiando nel Sudest asiatico da mesi, partiti da Bangkok per risalire la Thailandia, passare in Laos e quindi Cambogia prima di chiudere l’anello e dirigersi verso sud con Malesia ed Indonesia nel mirino. Oltre 8000 km in bici ma i nomi ed i numeri nascondono molto altro: incontri, sorprese, sofferenze, amicizie, scoperte…
Viaggiare lento è un’esigenza, un tentativo inconscio di allontanarsi ulteriormente dallo stile occidentale frenetico e soffocante. Non sappiamo quando questo nostro viaggio si concluderà, non sappiamo dove e come, ma di certo cercheremo di ridere sempre della vita, fermi o mobili, stabili o instabili, e proveremo a strappare un sorriso anche al più serio degli uomini perchè la vita è una cosa seria ma vivere deve essere gioia, allegria e leggerezza di spirito!

Leonardo e Veronica, di Lifeintravel.it

Corso correlato

Masterclass: Bike Manager
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti