MENU
viaggi girolibero

Coppi e Bartali nei bar di paese

Rubriche e opinioni • di 18 Luglio 2014

Certe volte capiti in ‘vecchi’ bar di paese che non sono diventati lounge bar, dove il bancone è sempre quello, per non dire dei tavolini. Dove il caffè ha mantenuto un prezzo decente e trovi i dolci del forno a due passi.

E dove alle pareti, fra le cartoline inviate dall’America e i “tanti cari saluti a tutti”, si nascondono ritagli di giornale e foto del glorioso ciclismo storico italiano.

coppi

Ecco, qui siamo a Scanno (Aq). Vicino c’è il celebre lago che visto da una certa angolazione ha forma di cuore. E il cuore batte, fermandosi di fronte a queste foto che, insieme ad altre che raccontano la storia del paese, ricordano gli immortali Coppi e Bartali.

bartali ristorante

Siamo al Giro d’Italia del 1955. C’è Fausto Coppi con la sua scriminatura impeccabile e in mano una borraccia che farebbe gola agli appassionati del vintage. E c’è Gino Bartali, a tavola, amari e sigaretta, in compagnia della gente del posto e di una donna con il costume tipico (ne trovate ancora, vestite così, passeggiando per il paese). Dove, appunto, camminando ti imbatti anche in una scritta sul muro, di quelle che si facevano per incitare i propri beniamini. Perchè Bartali è vivo e pedala insieme a noi!

bartali muro







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *