Elezioni Federciclismo, Bikeitalia sottoscrive l’appello delle associazioni per la sicurezza stradale

18 Febbraio 2021

Il motto di questa testata è “Trasformiamo l’Italia in un Paese Ciclabile” e per questo abbiamo sottoscritto convintamente l’appello delle associazioni cicloambientaliste che – in vista delle elezioni per la Presidenza della Federciclismo – chiedono che il nuovo Presidente (che sarà eletto domenica 21 febbraio 2021) ponga particolare attenzione sul tema fondamentale della sicurezza stradale.

In particolare, avendo avuto modo di seguire le fasi della sua candidatura alla Presidenza della Federazione Ciclistica Italiana e dopo averlo intervistato proprio su questo argomento, Bikeitalia ritiene che una persona esperta e capace come Silvio Martinello sia particolarmente sensibile a questo tema e quindi, se sarà eletto, rappresenterà senza dubbio un interlocutore attento e si adopererà per mettere in campo tutte le azioni necessarie per portare avanti le istanze di sicurezza delle persone in bicicletta.

Di seguito riportiamo il comunicato stampa in versione integrale -come anticipato anche dall’agenzia di stampa AdnKronos – e sottoscritto da 26 realtà attive nel mondo della bici e dell’ambiente, per la sicurezza stradale delle persone in bicicletta.

Paura che ti lasci a piedi sul più bello?

Corso di Meccanica di Emergenza

E trasformi gli imprevisti in un “già visto”

SCARICA L’APPELLO IN .PDF

ELEZIONI FEDERCICLISMO, APPELLO ASSOCIAZIONI CICLOAMBIENTALISTE: SERVE PRESIDENTE CHE SI OCCUPI DI SICUREZZA STRADALE

Da lungo tempo le Associazioni e i Movimenti Cicloambientalisti stimolano la Federazione sportiva del ciclismo a unirsi in una comune e più efficace ricerca della sicurezza sulle strade italiane. Affinché ciò avvenga è necessaria una nuova convergenza sulla visione della sicurezza stradale, sulle cause degli incidenti e sulla pericolosità diretta ed indiretta delle varie categorie di veicoli rivalutando l’approccio alla sicurezza attiva e passiva, in
considerazione del fatto che massa e velocità dei veicoli a motore rappresentano la principale fonte di pericolo, in particolare per gli utenti fragili.

Nel contesto infrastrutturale italiano la condivisione delle strade è un aspetto fondamentale per qualsiasi ciclista e la fruizione sicura di questi spazi comuni passa anche attraverso i comportamenti dei conducenti dei veicoli a motore, nei confronti dei quali spesso non esiste alcuna difesa.

Per questo come organizzazioni firmatarie auspichiamo che nel quadriennio olimpico 2021/2024 il/la futuro/a presidente possa avere una chiara visione della necessità di pacificare le modalità di spostamento sulle strade italiane, condividendo una comune visione su politiche di moderazione del traffico, di educazione stradale e di condivisione e ridistribuzione dello spazio pubblico.

Serve una presidenza preparata e aperta al confronto, che abbia il mettere la sicurezza stradale come priorità del suo programma in un modo nuovo, che guardi oltre gli orizzonti della Federazione e abbracci una visione più ampia del ciclismo, non solo come sport ma anche come strumento di mobilità urbana e di vivibilità delle nostre città.

Una strategia vincente, come dimostrano ad esempio le omologhe federazioni di Regno Unito e Germania, che stanno già raccogliendo i frutti sia in termini di uso della bicicletta per gli spostamenti quotidiani che di nuove promesse che si avvicinano all’agonismo.

Da sempre auspichiamo un dialogo costruttivo con la Federazione e una stretta collaborazione per aumentare la sicurezza di tutti cittadini che utilizzano la bicicletta, per passione o per la loro mobilità, oltre che per agonismo. Crediamo che sia giunto il momento.

Coordinamento Associazioni e Movimenti Cicloattivisti e Ambientalisti

  • Bike4city A.p.s.
  • Bikeitalia
  • Bike to school
  • Ciclostile – ciclofficina popolare del Centro Sociale Bruno di Trento
  • Cittadini per l’aria Onlus
  • Comitato Torino Respira
  • Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità – Roma Capitale
  • Consulta Comunale della Bicicletta di Bologna
  • Consulta della Mobilità Ciclistica e della Moderazione del Traffico della città di Torino
  • Ecoborgo Campidoglio – Torino
  • FIAB – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta
  • Fridays For Future – Milano
  • Fridays For Future – Como
  • Famiglie senz’auto
  • Fondazione Michele Scarponi Onlus
  • Genitori Antismog
  • Associazione hub.MAT – Olbia
  • Italian Cycling Embassy
  • Legambici – Legambiente per la mobilità attiva e la ciclabilità APS
  • Legambiente
  • Massa Marmocchi – In bici a scuola Milano
  • Milano Bicycle Coalition ASD
  • Napoli Pedala
  • Kyoto Club
  • Salvaiciclisti Roma A.p.s.
  • Salvaiciclisti Bologna A.p.s.
  • Rete #Vivinstrada

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti