A Napoli apre la “Casa del Rider”: un luogo di ritrovo e assistenza per i ciclofattorini

1 Aprile 2021

Nella Galleria Principe di Napoli, nei locali della Bicycle House, nasce un nuovo luogo di ritrovo e assistenza per i ciclofattorini: la “Casa del Rider” ha aperto i battenti il 29 marzo 2021 e si candida a diventare un punto di riferimento importante per tutte le persone che consegnano cibo in bicicletta a Napoli.

L’iniziativa – nata dalla collaborazione tra l’Associazione Napoli Pedala e Inail Campania con la collaborazione della NIdiL Cgil Napoli – vuole rappresentare un luogo di socializzazione e confronto dei rider nelle pause tra una consegna e l’altra. Funzionerà come un vero e proprio hub informativo in cui i ciclofattorini potranno trovare consulenza e assistenza fiscale/legale, ma anche meccanica.

Casa del Rider (Napoli) - photo credits Alessandro Garofalo
Inaugurazione Casa del Rider (29/03/2021) – photo credits Alessandro Garofalo

Luca Simeone, presidente di Napoli Pedala, illustra gli obiettivi di questo progetto: “Abbiamo pensato che Napoli avesse ormai la giusta maturità per un simile luogo che sarà spazio di connessione di queste competenze e sofferenze. Questo è solo un punto di partenza”.

Dal canto suo Adele Pomponio, direttrice regionale vicaria Inail Campania, sottolinea che: “L’impegno dell’Inail è fornire tutte le informazioni necessarie affinché si lavori per evitare infortuni e malattie professionali. Ormai questi lavoratori sono assicurati Inail da più di un anno e pertanto è necessario che abbiano piena capacità di tutti gli strumenti che noi mettiamo a disposizione”.

Corso di meccanica di emergenza per biciclette

Corso di Meccanica di Emergenza


Segui il corso online con Sergio Borroni
29,00€ 19,90€

Alessandra Clemente, Assessora al Patrimonio del Comune di Napoli, sottoscrive: “Nella nostra Galleria Principe, un luogo che già da tempo vede protagonisti i giovani e le belle idee, è aperta e operativa la casa di tutti i ‘ciclo-fattorini’ napoletani che, esposti quotidianamente a molteplici rischi, troveranno qui un ristoro, un ritrovo, un appoggio per le loro attrezzature, un deposito zaini, un’officina per i loro mezzi, area ricarica per bici elettriche, bacheca annunci ma anche un supporto legale”.

“Ci prenderemo cura – afferma Massimo Minopoli di Bicycle House – dei mezzi di trasporto che questi ragazzi usano ogni giorno per lavorare. Noi che da tempo ci occupiamo di biciclette, sia classiche che elettriche, sappiamo quanto è importante avere un mezzo di locomozione efficiente. Saremo in tanti ad occuparci dei rider e siamo felici di far parte di questa nuova realtà.

[Focus sui ciclofattorini: Vita da Rider]

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti