Shimano presenta il nuovo Dura-Ace R9200

31 Agosto 2021

Dura-Ace R9200: la novità più attesa di casa Shimano per il 2021, anno del centenario, è stata svelata. Il gruppo si presenta con una trasmissione a 12 velocità esclusivamente in configurazione elettronica Di2, con impianto di freni a disco o caliper, leve del cambio wireless, deragliatori più veloci e anche con corone guarnitura da 54-40 denti e cassette pignoni da 11-34 denti.

Nei mesi scorsi alcune anticipazioni avevano fatto crescere l’interesse e le aspettative del pubblico non sono state deluse. Il lancio del gruppo Dura-Ace R9200 rappresenta il top di gamma per la bici da corsa e la nuova serie di componenti include anche un misuratore di potenza e una gamma di ruote tubeless e tubolari. Nella nota di lancio Shimano sottolinea l’aspetto innovativo e performante di questa attesa novità: “Ogni dettaglio, ogni aspetto e ogni componente della nuova serie DURA-ACE R9200 è progettato per offrire un’esperienza di guida più veloce, affidabile e intuitiva”. Un nuovo punto di riferimento per le prestazioni nel ciclismo su strada. I prodotti saranno disponibili nei negozi a partire da ottobre 2021.

Gruppo Dura-Ace R9200

La scienza della velocità

Il gruppo di componenti della serie R9200 di Shimano nasce all’insegna della “scienza della velocità” che ne ha orientato lo sviluppo e la realizzazione: dalla trasmissione a 12 velocità al cockpit wireless, dall’ergonomia dei comandi alle nuove ruote aerodinamiche, dalla versatilità del sistema frenante alla tecnologia digitale integrata progettata per avere sempre prestazioni al massimo livello.

Ricerca e sviluppo

Questo nuovo gruppo per bici da corsa di casa Shimano è il risultato di un lungo processo di sviluppo condotto con le eccellenze tra gli atleti e i produttori di bici nel mondo: lo studio e l’analisi delle prestazioni sia in laboratorio che sulla strada hanno interessato ogni aspetto della componentistica del nuovo Dura-Ace R9200. Vediamo nel dettaglio quali sono stati i miglioramenti per ciascuno di essi.

Cambio veloce e affidabile

La nuova piattaforma del cambio Shimano Di2 è stata rivista completamente per migliorare la velocità di cambiata rendendo wireless la connessione comando-cambio. Inoltre il nuovo design degli ingranaggi fa risparmiare preziose frazioni di secondo che si traducono in una diminuzione del 58% nel tempo di funzionamento del deragliatore posteriore e del 45% nel tempo di funzionamento del deragliatore anteriore. Inoltre un circuito di chip proprietari – ad alta sicurezza, elaborazione veloce e basso consumo energetico – riduce la possibilità di interferenze da dispositivi esterni.

Batterie e integrazione per ebike

La batteria che alimenta i deragliatori, in base ai test effettuati, ha una durata di circa 1.0000 chilometri tra una ricarica e l’altra. I comandi del cambio STI sono alimentati da batterie che hanno una durata di circa 18-24 mesi di utilizzo. Inoltre, per aumentare ulteriormente la capacità della batteria, esiste un’opzione completamente cablata che offre un aumento della capacità del 50% e vantaggi pratici per i ciclisti che utilizzeranno il nuovo Dura-Ace in combinazione con una ebike.

Cockpit pulito e personalizzabile

Cockpit Shimano Dura-Ace R9200

La nuova interfaccia di controllo del Dura-Ace R9200 punta su ergonomia e personalizzazione. Negli ultimi anni i ciclisti professionisti e gli amatori evoluti hanno cambiato la loro posizione di guida così come le loro preferenze di stili di guida. Per questo Shimano ha lavorato in collaborazione con molti ciclisti professionisti per studiare questi cambiamenti. L’obiettivo era di avere un’ergonomia senza pari in diverse situazioni – per la salita, lo sprint o le prove a cronometro – coniugando comfort e aerodinamicità dei componenti. Le nuove leve wireless dei comandi a freno a disco idraulico 2×12 velocità (ST-R9270) sono dotate di una parte della testa rialzata con una leggera curva verso l’interno e offrono una maggiore distanza tra i comandi stessi e il manubrio a tutto vantaggio di nuovi e più alti livelli di comfort e controllo. Ciò fornisce ai ciclisti una migliore presa dell’indice e del pollice sui cappucci e una migliore presa a 3 dita della leva del freno, pur mantenendo un facile accesso ai pulsanti del cambio nella fase di azionamento. Un altro cambiamento riguarda l’aumento dell’offset tra i pulsanti Di2 sulla leva che consente una migliore differenziazione tra il pulsante di salita e di discesa, specialmente con i guanti o con le dita bagnate.

Comandi wireless

I comandi del cambio funzionano con una connessione wireless. Ciò permette una semplice procedura di installazione e non richiede nessun cavo del cambio nel telaio o nel manubrio. Grazie all’instradamento interno dei tubi freno consentono di ottenere una zona del manubrio pulita e ordinata. Tuttavia è possibile utilizzare le porte dei cavi presenti nei nuovi comandi per l’installazione dei pulsanti di cambio remoto. L’interfaccia di controllo offre alcune pratiche opzioni di personalizzazione grazie all’aggiornamento dell’app E-TUBE che ora è compatibile con la serie Dura-Ace R9200. Anche le connessioni con ciclocomputer di terze parti possono essere configurate per visualizzare le informazioni Di2.

Trasmissione ottimizzata e misuratore di potenza integrato

Nel nuovo Dura-Ace R9200 la trasmissione è stata ottimizzata ed è presente il misuratore di potenza integrato. La nuova cassetta Dura-Ace Hyperglide+ a 12 velocità mantiene il pignone di partenza a 11 denti ma è stata ottimizzata per cambi di rapporto fluidi e coerenti. La combinazione di questo accorgimento con una cambiata rapida e senza interruzioni, grazie al profilo della cassetta, consente cambi di marcia più fluidi, anche sotto sforzo, indipendentemente dal fatto che si stia salendo o scendendo nei rapporti.

Cassette e guarnitura

In totale ci sono due opzioni di cassette Dura-Ace Hyperglide+ a 12v: 11-30 denti e una nuova cassetta 11-34 denti per le salite più ripide. Le cassette sono dotate di un nuovo modello di montaggio scanalato che è retrocompatibile con i corpi ruota libera DURA-ACE R9100 a 11 velocità, il che significa che i nuovi componenti DURA-ACE R9200 possono essere utilizzati sulle precedenti ruote della serie R9100. Oltre alle versioni di guarnitura 50-34 e 52-36 con tecnologia Hollowtech II, esiste inoltre una nuova opzione di guarnitura da 54-40 denti che offre una maggiore efficienza di trasmissione rispetto alle opzioni di corona più piccole e aiuta i ciclisti professionisti a rispondere a velocità sempre crescenti. E sono disponibili in due versioni: una con misuratore di potenza integrato e l’altra senza. In particolare, la guarnitura con misuratore di potenza utilizza la tecnologia Bluetooth e ANT+ per trasmettere i dati. Può contare su un’autonomia di oltre 300 ore tra una carica e l’altra e vanta una precisione dell’estensimetro migliorata dell’1,5%. Il pacchetto trasmissione DURA-ACE R9200 è completato dalla stessa catena a 12 velocità utilizzata sulla serie di componenti Shimano XTR M9100, una mossa che semplifica i requisiti di inventario per rivenditori e ciclisti.

Freni: silenziosità e facile manutenzione

Il nuovo impianto frenante Shimano Dura-Ace è stato studiato per un controllo più preciso della bici rendendo possibili traiettorie di curva più strette, più veloci e più aggressive, come avviene nelle situazioni di ciclismo su strada. Grazie alla tecnologia Servo Wave ora presente nelle leve dei freni, mutuata dai sistemi frenanti MTB e Gravel di Shimano, i ciclisti hanno una corsa della mano più breve e sono in grado di ottenere una connessione più immediata tra pastiglie dei freni e rotori. Impianti frenanti sempre più silenziosi grazie a due accorgimenti: uno spazio maggiorato di circa il 10% tra la pastiglia e il rotore e il passaggio ai rotori di serie RT-MT900. Il risultato è un sistema più silenzioso, ottenuto attraverso una minore deformazione termica del rotore e una minore interferenza temporanea tra la pastiglia e il rotore stesso. I nuovi componenti permettono anche una manutenzione dei freni migliore e più agevole. Ora è possibile spurgare il freno senza rimuovere la pinza (BR-R9270) dal telaio grazie a una bocca di spurgo e a una vite della valvola separata. Un nuovo imbuto e un distanziatore di spurgo migliorano il processo di spurgo stesso.

Ruote: aerodinamiche, rigide, leggere

Ruote gamma Shimano Dura-Ace R9200

Le nuove ruote della gamma sono state ridisegnate da Shimano con l’obiettivo di bilanciare tre fattori: aerodinamicità, riducendo la resistenza all’avanzamento e mantenendo il controllo; rigidità della forza motrice, grazie a un nuovo mozzo Direct Engagement; costruzione più leggera. La nuova gamma di ruote tubeless e tubolari è completamente in carbonio. Tre profili di altezza del cerchio offrono diversi vantaggi in termini di prestazioni per i ciclisti.

  • Le nuove C36 (WH-R9270-C36-TL) sono focalizzate sulla salita e rappresentano l’offerta di ruote più leggere in gamma.
  • Le nuove C50 (WH-R9270-C50-TL) sono ruote versatili con un ottimo equilibrio tra resistenza, rigidità laterale e periferica, peso complessivo e controllabilità.
  • Le nuove C60 (WH-R9270-C60-HR-TL) sono le ruote più aerodinamiche con elevata rigidità (HR) per gli sprint e gli inseguimenti ad alta velocità. Sono focalizzate sulla fornitura di grande penetrazione aerodinamica, rigidità laterale e vantaggi in termini di rigidità di guida.

Per maggiori informazioni sul nuovo gruppo Shimano Dura-Ace R9200 è possibile visualizzare qui tutti i dettagli.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti