Milano, le associazioni a Sala: “La mobilità attiva e sostenibile sia una priorità”

7 Ottobre 2021

Sono passati pochi giorni dalla tornata elettorale delle amministrative: a Milano il sindaco uscente Beppe Sala è stato riconfermato al primo turno con un’ampia maggioranza ed è impegnato a scegliere la squadra che con lui governerà la città nei prossimi cinque anni. Intanto un gruppo di associazioni sensibili ai temi della sostenibilità ambientale e promotrici della mobilità attiva hanno scritto al primo cittadino appena rieletto per sottolineare le priorità su cui puntare, fin da subito.

Il sindaco di Milano Beppe Sala a un’iniziativa di Massa Marmocchi per le Strade Scolastiche (07/12/2019)

“Gentile Sindaco” – scrivono le associazioni – “i risultati delle recenti elezioni amministrative mostrano chiaramente una cittadinanza sempre più sensibile ai temi della sostenibilità ambientale. Il voto di preferenza che premia, in Consiglio come nei Municipi, personalità attive nei movimenti e nel mondo dell’associazionismo indica come il tema della mobilità attiva e sostenibile in città non sia più eludibile”.

La lettera aperta è firmata da Cittadini per l’Aria, Fiab Ciclobby Milano, Massa Marmocchi, Legambiente Lombardia, ISDE Milano, Legambici, ABC-Alleanza Bene Comune-La Rete, Assobici Confesercenti, Genitori Antismog, Italia Nostra Milano, Generazioni Future Milano.

“Ai nostri occhi” – prosegue il documento delle associazioni – “la strada intrapresa sperimentalmente in seguito alla situazione emergenziale legata al Covid-19, deve ora diventare proposta strutturale che miri in modo deciso e coraggioso a favorire la mobilità attiva e sostenibile, ad accompagnare il cambio di abitudini dei cittadini e a disincentivare i pendolari dall’utilizzo del mezzo privato”.

In conclusione le associazioni firmatarie dell’appello chiedono a Beppe Sala che la mobilità attiva e sostenibile sia una priorità del suo nuovo mandato, con scelte chiare e incisive: “Tutto questo anche e soprattutto vista la recente tendenza all’aumento del traffico motorizzato in città e alle preoccupanti conseguenze sull’inquinamento dell’aria, sulla salute e la sicurezza dei cittadini milanesi. Per questo Le scriviamo oggi, per chiederle che il Comune si doti di un assessorato forte che accolga la mobilità attiva e sostenibile – a partire dalla sua dicitura – nel suo programma e che Lei scelga, per questo, una persona competente per guidarlo”.

Attendiamo gli sviluppi: quando il rieletto primo cittadino di Milano Beppe Sala presenterà la sua squadra di governo avremo una prima indicazione utile in tal senso.


Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti