Mobilità

Amsterdam: il parcheggio bici è sott’acqua

Amsterdam: il parcheggio bici è sott’acqua

Amsterdam: parcheggio bici subacqueo da 7.000 posti aperto davanti alla Stazione Centrale. La struttura è stata ufficialmente aperta al pubblico il 26 gennaio 2023. L’inaugurazione il giorno precedente, con una visita da parte delle autorità e delle maestranze che ne hanno illustrato le funzionalità. Ne avevamo già scritto qui su Bikeitalia nel 2020, quando i lavori erano iniziati da poco.

Il parcheggio bici subacqueo di Amsterdam

Il parcheggio bici subacqueo da 7.000 posti migliora la sosta delle biciclette nei pressi della Stazione Centrale e favorisce l’intermodalità. Gli stalli all’aperto sul piazzale antistante i binari erano diventati insufficienti e poco pratici. Inoltre i mezzi a due ruote lasciati alle intemperie e alla mercé dei ladri di biciclette non erano adeguatamente protetti per le lunghe soste, come quelle dei pendolari. Cosa che su Bikeitalia avevamo documentato in questo articolo del 2015.

Come sottolinea la Dutch Cycling Embassy nella nota di presentazione: “Il parcheggio Stationsplein è un progetto Wurck. Questo parcheggio è collegato sottoterra alla sala della metropolitana e alla stazione centrale di Amsterdam, quindi i viaggiatori potranno presto camminare all’asciutto e senza deviazioni da e per i mezzi pubblici. Il design è stato realizzato in collaborazione con il Museo di Amsterdam”.

Sott’acqua, sicuro e accessibile

La nuova infrastruttura subacquea, invece, oltre ad essere invisibile – in quanto si sviluppa sotto l’acqua del canale davanti alla Stazione Centrale di Amsterdam – è anche sicura e accessibile, sia dal punto di vista di uscita/ingresso, sia da quello economico per quanto riguarda l’utente finale. Per accedere al parcheggio bici subacqueo vi sono ampie rampe e un tapis roulant che porta direttamente alla stazione ferroviaria. La sosta, poi, è gratuita per le prime 24 ore e poi costa 1,35 € per altre 24 ore.

Un investimento di 85 milioni di euro

Questo primo parcheggio bici subacqueo da 7.000 posti è costato 60 milioni di euro, ma nelle vicinanze è in corso di completamento un’altra infrastruttura analoga per altre 4.000 biciclette che costerà 25 milioni di euro. L’investimento complessivo da parte dell’amministrazione di Amsterdam è stata di 85 milioni di euro: una cifra che conferma l’importanza che una delle città più ciclabili del mondo attribuisce alla bicicletta come mezzo preferito per spostarsi, dunque da favorire con politiche attive e infrastrutture adeguate.

In arrivo una nuova infrastruttura da 4.000 posti

Le rastelliere a due livelli sono di VelopA, con tecnologia di monitoraggio fornita da LumiGuide. A questa infrastruttura per la sosta sicura delle bici sott’acqua se ne aggiungerà presto un’altra: un secondo cicloparcheggio subacqueo da circa 4.000 posti è in corso di completamento sull’IJboulevard. L’apertura è prevista per il mese di febbraio 2023.

Corsi di Meccanica

Meccanica Base 1 – In presenza

Scopri di più

Commenti

  1. Avatar Gigi ha detto:

    Sono assolutamente d’accordo con Ercole ma, per come siamo messi a Milano, anche le ridicole strisce di viale Monza vanno bene. Certamente dovrebbe essere solo un inizio per cambiare veramente la mobilità nella nostra città!!

  2. Avatar Ercole ha detto:

    il parcheggio sotterraneo di Amsterdam è un progetto sublime e soprattutto REALIZZATO ! merita una visita proprio perchè innovativo e tecnologico e … utile.
    C’è qualcuno di voi che possa mostrare al Sindaco di Milano o a quelli del Parco del Ticino, (dove vivo), che ci sono cose fantastiche ma possibili invece di tante parole e improvvisazioni ridicole comprese le strisce su viale Monza ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *