MENU

Comprare una bici, confronto tra online e negozio

Bici, Bicicletta, Bikelife • di


Negli ultimi hanno sono nati moltissimi siti di e-commerce focalizzati sul mondo della bicicletta, basta un click e si possono comprare un movimento centrale, una sella o una coppia di copertoni e farseli spedire direttamente a casa. E’ la fine dei negozi tradizionali?
Con questo articolo analizzeremo i vantaggi e gli svantaggi dell’acquisto online o presso un rivenditore autorizzato e cercheremo di consigliare la scelta migliore in base alle esigenze di ciascuno. Il nostro obiettivo sarà rispondere alla fatidica domanda: “sì, va bene, ma dov’è che lo compro? Su internet o vado al negozio?”

Indice
Acquistare online: vantaggi e svantaggi
Acquistare in negozio: vantaggi e svantaggi
Acquistare online o in negozio: come decidere?

Acquistare online: vantaggi e svantaggi


Acquisti_3

I numerosi siti di e-commerce di bici presenti sul web offrono parecchi vantaggi all’appassionato che necessita di acquistare un particolare componente per la propria bicicletta:

Ampio catalogo disponibile

In un sito di e-commerce per le due ruote a pedali si può trovare di tutto e di più, dalle tecnologie ultravanzate come un gruppo Shimano Xtr Di2 completo a vecchi standard quali i classici movimenti centrali a calotte e sfere. Ciò permette all’utente di avere a disposizione (quasi) tutto quello che è il mondo dei ricambi per bicicletta, con molti modelli e marchi differenti.

Offerte speciali

I colossi della vendita online acquistano dai produttori quantità immense di prodotti, riuscendo a ottenere prezzi di scala molto convenienti che poi consentono loro di proporli in vendita con sconti notevoli. L’utente che abbia la passione e il tempo di dare un’occhiata costante ai siti riuscirà a trovare delle offerte molto vantaggiose.

Disponibilità 24/7

I siti di ecommerce sono sempre aperti e raggiungibili a qualunque ora del giorno o della notte e in qualunque località vi troviate, l’importante è avere una connessione internet.

Possibilità di ricevere i pezzi a casa

Praticamente non bisogna muoversi da casa propria, poiché i siti sono attrezzati per effettuare differenti tipologie di spedizioni, a seconda delle esigenze personali.

Esiste anche un rovescio della medaglia:

Tempi di attesa più lunghi

Dovendo attendere i tempi tecnici delle spedizioni, acquistare online non è consigliato nel caso in cui si abbia necessità impellente, come quando si effettua il checkup finale della bici il giorno prima della partenza per un viaggio e si scopre di avere una camera d’aria a terra e di non possedere il ricambio.

Costo della spedizione

A volte i prezzi molto convenienti presenti sui siti di ecommerce vengono annullati dal costo delle spedizioni, soprattutto se si scelgono modalità molto rapide di consegna.

Mancanza di supporto tecnico

Acquistare online può rivelarsi molto complicato (e a volte frustrante) per chi non abbia in mente con precisione cosa acquistare. La prima volta che ho comprato un articolo online si trattava di un movimento centrale a cartuccia e quando ho provato a montarlo sulla bici ho scoperto di averlo acquistato con filettatura BSA e non italiana.

Necessità di una carta di credito

Io posseggo una classica Postepay ricaricabile ed è frustrante scoprire, al momento del pagamento online, di non avere abbastanza soldi per concludere la transizione. Si può sempre pagare con un bonifico (con i tempi tecnici che si dilatano) o con contrassegno (non sempre possibile e comunque a un costo maggiorato).

Acquistare in negozio: vantaggi e svantaggi


warehouse2

Il sistema più classico per effettuare acquisti in campo ciclistico: rivolgersi a un rivenditore esperto e di fiducia. Ecco i vantaggi di questa scelta:

Competenza

La competenza non si può valutare in termini economici, perché è il risultato di anni di studio, pratica, esperienza e aggiornamento professionale. E’ “quella cosa in più” che fa del negoziante un esperto e una figura di fiducia, che sappia consigliare per il meglio e che possa fugare i dubbi del neofita. Ovviamente questo aspetto ha un costo, perché anche la competenza si paga.

Possibilità di acquisto immediata

Ritorniamo all’esempio precedente, quello in cui ci si accorge di avere una camera d’aria squarciata e di non possedere il ricambio. Andando dal rivenditore si potrà acquistare una camera d’aria (vi consiglierei di prenderne due, che non si sa mai) in pochi minuti, senza attendere i tempi delle spedizioni.

Possibilità del montaggio

Solitamente un negoziante, quando vende un componente, offre un prezzo “tutto incluso”, ovvero costo del pezzo più il montaggio. E’ un aspetto molto vantaggioso per chi è poco pratico di ciclomeccanica o non ha tempo o voglia di mettere mano alla propria bici. Acquistando online si dovrà per forza di cose provvedere al montaggio in autonomia, perché non è molto simpatico rivolgersi al negoziante per far installare pezzi che si è scelto di acquistare online “perché si risparmia”.

Anche qui ovviamente ci sono degli svantaggi:

Costi maggiori

Il negoziante deve pagare l’affitto o il mutuo del negozio, ha i contratti con i fornitori da rispettare, in alcuni casi ha dei dipendenti e deve pagare le tasse. Se ci aggiungiamo che su ciò che vende deve guadagnarci il pane per la cena, il prezzo di vendita di un componente sarà sicuramente più elevato rispetto al negozio online.

Disponibilità limitate

Un negoziante non ha convenienza a tenere un magazzino enorme di ricambi, poiché è merce che lui ha già pagato alla consegna e che rimane ferma e diviene una nota in negativo sul bilancio. Per questo non è detto che possieda il pezzo che ci serve in quel dato momento e che debba ordinarlo presso il distributore, con tempi di attesa più lunghi.

Acquistare online o in negozio: come decidere?


Acquistare online è una gran cosa ma il mio consiglio è di farlo solo se cerchiamo un determinato componente e abbiamo già le idee chiare sulle nostre necessità. Dobbiamo conoscere lo standard, le dimensioni e le caratteristiche di montaggio con certezza. Se abbiamo qualche dubbio, rischiamo di ordinare qualcosa di sbagliato. Per questo consiglio di acquistare online solo se si ha già dimestichezza con la ciclomeccanica e se si conosce bene ciò che si deve acquistare. Inoltre dobbiamo anche essere in grado di montare ciò che acquistiamo in autonomia.

Se al contrario non siamo sicuri oppure vorremmo un consiglio in più poiché siamo indecisi su differenti possibilità, è sempre bene rivolgersi al negoziante di fiducia, che potrà guidarci al meglio e che effettuerà per noi il montaggio, se non siamo in grado di farlo da soli.

Io per esempio acquisto spesso online ma vado con la medesima frequenza dal mio “ciclista” di fiducia, perché amo respirare l’aria all’interno del negozio di bici, scambiare quattro chiacchiere con chi ne sa di più e cercare di “rubare il mestiere”. E’ un aspetto unico, una sorta di scambio di idee che fa crescere e permette di imparare e di passare qualche minuto attorniato da splendide biciclette, parlando con una persona che ha trent’anni di esperienza sulle spalle.

E una sensazione del genere nessun negozio di ecommerce online è ancora riuscito a regalarmela.





Una risposta a Comprare una bici, confronto tra online e negozio

  1. Matteo ha detto:

    Ciao Omar,
    ho letto volentieri il tuo articolo e lo reputo molto interessante. Tuttavia, mi chiedevo una cosa. Nell’articolo fai riferimento sia ai componenti singoli, sia alla bicicletta intera, sviluppando punti critici sull’acquisto online/fisico, ma alla fine dell’articolo sembra tu faccia riferimento solo alla componentistica per valutare la scelta dell’acquisto online oppure nel negozio fisico. Te lo chiedo perché io ed alcuni amici scapestrati stiamo pensando di aprire un e-commerce di biciclette un po’ particolari, e ci stiamo chiedendo se effettivamente i potenziali consumatori (non solo italiani, ma direi europei) preferiscano acquistare online oppure recarsi fisicamente in negozio. Tu cosa ne pensi?
    Grazie mille in anticipo.

    Saluti,
    Matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *