MENU

Cosa cambierebbe se andassimo tutti in bici?

News • di 24 Settembre 2014

se-tutti-andassimo-bici

Non è un segreto che l’uso massiccio della bicicletta in ambito urbano porterebbe una serie numerosa di benefici a tutti i cittadini. Per quantificare questi benefici, in Gran Bretagna è stato condotto uno studio che ha provato a immaginare cosa cambierebbe praticamente se nelle strade le biciclette ogni giorno in circolazione fossero 50 milioni, invece delle attuali 13 milioni stimate.

Saremmo più felici, aspetto confermato recentemente anche da una ricerca pubblicato sulla rivista Preventive Medicine, e condotta su 18 mila pendolari: chi va al lavoro a piedi o in bici è più felice. Chi va in auto invece ha il 13% di possibilità in più di essere soggetto a stress e a difficoltà di concentrazione. Sempre a proposito dell’aspetto felicità, che sembra il più evidente dei vantaggi dell’uso della bici, altre indagini confermano questa tesi ed in particolare sostengono che l’effetto si massimizza tra coloro che passano dall’auto alla bici, ancora di più che andando a piedi o usando i mezzi pubblici.

Saremmo più sani, magri e belli e vivremmo più a lungo. Posto che le auto contribuiscono al 58% delle emissioni di gas serra dovute ai trasporti, il guadagno in salute che si avrebbe passando dall’auto alla bici sarebbe enorme. Inoltre, pedalando per andare al lavoro faremmo maggiore attività fisica bruciando più calorie, ne gioverebbe la nostra linea e anche il nostro portafogli (tanti saluti alla palestra dopo il lavoro).

Saremmo più produttivi. Sempre in Gran Bretagna altre ricerche hanno mostrato che chi va in bici si ammala e si assenta dal lavoro molto meno dei suoi colleghi automobilisti. Il risparmio dovuto alla diminuzione dell’assenteismo è stimato a 11,5 milioni di euro l’anno.

Vivremo in società nelle quali, grazie ai soldi pubblici risparmiati (in assistenza sanitaria e assenteismo dal lavoro) potremmo usufruire di servizi migliori di tutti i generi.

Oltre ai benefici derivati all’utilizzo della bici evidenziati dallo studio inglese, a nostro avviso ne esistono degli altri non meno importanti.
Le città sarebbero più belle: meno lamiere e traffico, più colori e sorrisi.
Maggiore spazio pubblico destinato alle persone, meno auto parcheggiate e più bambini a giocare in strada, e quindi maggiore interazione tra le persone e maggiore percezione di sicurezza.

E secondo voi? Quali sono altri benefici dell’andare in bici?






Una risposta a Cosa cambierebbe se andassimo tutti in bici?

  1. Andrea RA ha detto:

    Da uno che usa esclusivamente la bici in città da giugno di quest’anno: non posso che confermare. L’adozione integrale della mobilità cittadina in bicicletta offre solo vantaggi.
    Qualsiasi argomento che viene sollevato contro è …fuffa!

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *