Vicenza, Girolibero e Zeppelin inaugurano la nuova sede

8 Maggio 2015

Non sono bastate le nuvole a scoraggiare un consistente gruppi di curiosi, accorso a Vicenza domenica 26 aprile per l’inaugurazione della nuova sede di Girolibero, la maggiore agenzia di viaggi in bicicletta presente in Italia, aperta in coabitazione con Zeppelin, società partner che promuove il turismo lento e un altro modo di viaggiare.
Girolibero sede5

L’appuntamento era presso il vecchio magazzino, dove a chi era appiedato sono state distribuite le ormai famose bici arancioni, dotate di un pennacchio e una bandiera riportante il nome di una fra le 20 città più amiche delle bici nel mondo. La pedalata ha dapprima sfilato nel centro storico catalizzando l’attenzione di cittadini e turisti per poi deviare lungo la riviera Berica.
Giunti alla nuova sede, dopo un taglio del nastro collettivo, visita alla nuova casa di Girolibero. La dimensione dell’edificio rende in maniera chiara l’idea di cosa sia diventata questa realtà. Per non consumare nuovo territorio un intero edificio obsoleto è stato completamente ristrutturato e realizzato cercando di avere un impatto più possibile vicino allo zero e sboccia ora in via Conforto da Costozza 7. A piano terra trovano spazio il magazzino e l’officina, mentre al piano superiori ci sono gli uffici e gli spazi sociali. Il tutto è abbellito da numerose piante di limone. La sede è ariosa e l’impressione è che le quaranta persone che già da un mese operano nei nuovi uffici abbiano trovato un luogo di lavoro davvero a dimensione umana.

Girolibero sede 7
Girolibero è l’esempio di come una buona idea si possa far strada da sola e di come il mondo della bicicletta, spesso bistrattato dalla politica, abbia uno spaventoso seguito nella società e un altrettanto importante valore economico. Ma, nonostante il successo, a Girolibero non si sono scordati l’aspetto della solidarietà. Dal 2001 infatti, l’1% del valore degli stipendi dei lavoratori viene donato alla ONG Mani Tese per finanziare microprogetti in paesi in via di sviluppo, legati soprattutto al turismo. Destinatari di aiuti sono anche le Ong Cuamm Medici con l’Africa, Emergency e l’associazione vicentina ViaFirenze21.
Girolibero sede2
Nato una quindicina di anni fa con un piccolo nucleo di bici (erano solo 24) oggi mette a disposizione circa 1.300 due ruote (tutte arancioni in omaggio all’Olanda, il Paese della biciclette). Il catalogo Girolibero, sfogliato ogni anno da 60.000 persone, offre circa 200 itinerari in tutto il mondo di diversa difficoltà e diversa durata. Andiamo dai gran classici come il Giro del Veneto, percorso ogni anno da 2.000 ciclisti, soprattutto stranieri, fino alle recenti novità, come i tour organizzati in Vietnam, dove si pedale da Hanoi a Saigon, o in Turchia, lungo la costa Licia. Scegliere un percorso fra quelli proposti risulta davvero difficile, vista la varietà dell’offerta. Una prima valutazione si può fare cercando di capire l’approccio che si vuole dare alla propria vacanza. Sono quattro infatti le macrocategorie offerte: Bici e Hotel, Bici e Famiglia, Bici e Relax, Bici e Barca (senza considerare il bollino Fatto in Casa, sigillo di qualità di molti tour).

Insomma, l’imbarazzo della scelta a due ruote.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti