MENU
fancy women bike ride 2019

Trentino, 5 itinerari con rifugi (e malghe) indimenticabili

News • di 12 Luglio 2016

Trentino_rifugin_evidenza
Le montagne del Trentino regalano scorci panoramici mozzafiato e percorsi per escursioni in bicicletta a contatto con la natura incontaminata delle valli. Sono tanti i luoghi caratteristici che si possono scoprire pedalando in mtb: dal Monte Bondone con la piana delle Viote, al Monte Pasubio alla scoperta delle malghe a Folgaria alla scoperta dei forti alla Val di Ledro. E, al termine di queste pedalate, è possibile ritemprarsi in altrettanti rifugi e malghe dove si possono degustare le migliori specialità della cucina trentina. Ecco 5 itinerari con rifugi (e malghe) da non perdere.

1. Trento Monte Bondone

Un percorso ad anello di 16 km porta alla scoperta della conca delle Viote: un bike tour abbastanza agevole, con un dislivello di 400 metri, per godere di un panorama unico che spazia dalle Dolomiti di Brenta all’Adamello, alla Valle dell’Adige fino alla Valle dei Laghi. Dopo aver pedalato è possibile ristorarsi presso il rifugio Viote.
trentino_viote

2. Alpe Cimbra

Un cicloitinerario affascinante sia dal punto di vista storico che da quello naturalistico è senz’altro la 100 km dei Forti, che attraversa tutto il territorio di Folgaria, Lavarone e Luserna. In particolare un percorso attraverso la piana di Millegrobbe, famosa anche per lo sci nordico, farà scoprire numerosi cimeli bellici e fortificazioni militari. L’itinerario è un percorso di circa 13 km, ad anello, con un modesto dislivello e tra una pedalata e l’altra la Malga Millegrobbe, ricavata da un’antica malga cimbra, è una tappa che farà contento il vostro palato.
trentino_millegrobbe

3. Rovereto e Vallagarina

Per i biker abbastanza allenati è possibile fare un bel giretto impegnativo alla scoperta del Monte Pasubio: un itinerario con oltre 1.000 metri di dislivello, che però può essere percorso in scioltezza utilizzando una e-bike. Anche in questo caso, alle bellezze naturali del luogo si affiancano quelle culinarie di punti-ristoro come Rifugio Lancia, Malga Valli e Malga Zocchi, un po’ fuoristrada dal percorso ma che vale la pena di visitare per poter assaporare prodotti tipici come le caciottine aromatiche, la ricotta affumicata alla tosella.
trentino_lancia

4. Valsugana e Lagorai

Il tour in bici parte da Vetriolo Terme e prosegue per Malga Masi, poi si continua per il Monte Fravort in direzione Val Portella e l’Agritur Rincher. Da qui s’inizia a percorrere un single track panoramico che porta fino al ristorante Le Pozze dove il sentiero prosegue fino al Rifugio Enterle, dove sarà possibile assaporare piatti tipici trentini in mezzo a prati fioriti e boschi. Al termine della pedalata, appena giunti a destinazione, è possibile anche fare un tuffo rigenerante nelle acque dei laghi di Levico o Caldonazzo.
trentino_agritur-rincher

5. Lago di Ledro

Questo tour non presenta particolari difficoltà ma richiede un certo allenamento: si tratta di una bella escursione che, partendo dal Lago di Ledro, conduce al Rifugio Pernici. Ci sono quasi 1.000 metri di dislivello ma le fatiche delle salite verranno sicuramente ricompensate dalla vista che si godrà una volta giunti a destinazione, a circa 1.600 metri d’altezza.
trentino_ledro

(in collaborazione con VisitTrentino)







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *