MENU

Parigi 100% ciclabile entro il 2020: è il “piano clima”

News • di 13 novembre 2017

La sezione ciclismo urbano è stata realizzata con il supporto di NexBike

Piste ciclabili, zone 30, sensi unici eccetto bici: sono fra le misure che verranno prese a Parigi entro il 2020 per rendere tutta la parte centrale della città sicura per i ciclisti.

Parigi, bici

È stato presentato a Parigi qualche giorno fa il nuovo “piano clima: 500 azioni da compiere da qui al 2050 con l’obiettivo di dimezzare il consumo energetico della capitale, sfruttare energia rinnovabile al 100%, e ristrutturare 1 milione di edifici per renderli meno energivori.

Uno dei soliti obiettivi ambiziosi lasciati in carico alle prossime generazioni? La data del 2050 potrebbe far sembrare che si tratti di questo. In realtà il piano clima prevede tanti obiettivi secondari con date di scadenza molto più vicine. Primo fra tutti proprio quello relativo alla mobilità ciclistica.

Le azioni pro-bici ricevono così un nuovo impulso, dopo il “Plan Vélo” del 2015 che aveva stanziato 150 milioni di euro. E i risultati cominciano già a vedersi, con un +21% di passaggio dei ciclisti in punti chiave della città fra il 2015 e il 2016.

Il sindaco di Parigi Anne Hidalgo e il suo staff hanno deciso di fare del 2017 l'”Anno della bici”: entro la fine di quest’anno infatti verrà realizzato il 20% delle piste ciclabili previste dal Plan Vélo; inoltre, è appena partita l’operazione di rinnovo del sistema di bike sharing.

Insieme alla creazione di ulteriori zone 30, e all’espansione del “senso unico eccetto bici” a tutte le strade adatte, questo porterà a rendere la parte centrale di Parigi sicura per le bici lungo il 100% delle sue strade.

mappa ciclabili Parigi

Le altre misure del “piano clima”

Dato l’alto impatto che ha la mobilità sull’inquinamento atmosferico, molte altre misure del Piano Clima si concentrano su questo. Fra gli obiettivi c’è l‘eliminazione delle auto diesel a partire dal 2024, e quella delle auto a benzina entro il 2030. Allo studio anche corsie riservate ai mezzi di car sharing.

Il 20% dell’energia necessaria alla città dovrà essere prodotta localmente grazie a pannelli solari sui tetti delle abitazioni. Verranno piantati più alberi e ridotta la superficie asfaltata per combattere la canicola estiva. Verrà promosso uno stile alimentare che preveda un ridotto consumo di carne.

Il Piano Clima verrà presentato in tutti i suoi dettagli il 20 novembre; sarà aperto a una consultazione pubblica fra dicembre e febbraio; e adottato ufficialmente dal Conseil de Paris a marzo 2018.

Leggi anche: la strategia per la mobilità di Londra: le auto pagheranno ogni singolo km percorso

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *