La bici e le armi non sono compatibili: anche Vista Outdoor lo riconosce

2 Maggio 2018

Ricordate la storia del boicottaggio di alcuni marchi di accessori per bici di proprietà di un’azienda che produce armi? Pare aver funzionato.

Marchi come Giro, Bell e Blackburn sono stati oggetto di un boicottaggio da parte di alcuni negozi di bici dopo la strage compiuta in una scuola in Florida a febbraio, quando era emerso che questi marchi sono proprietà di Vista Outdoor, uno dei più grandi produttori di armi e munizioni negli Stati Uniti.

Può essere un caso, ma nei giorni scorsi Vista Outdoor ha annunciato la vendita di questi marchi, insieme ad altri del settore sport in generale. L’azienda afferma che si tratta di una revisione strategica iniziata già a novembre dell’anno scorso, quindi non da imputare al boicottaggio.

In un comunicato l’azienda ha comunque incluso fra i possibili rischi per le sue attività “l’uso dei social media per diffondere commenti negativi e promuovere boicottaggi”, quindi la pubblicità negativa ricevuta nei mesi scorsi può aver avuto un impatto sulle decisioni prese.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti