Coronavirus: per il Ministero della Salute è consentito andare in bicicletta?

17 Marzo 2020

Aggiornamento 17 Marzo 2020 ore 21:19

Nel corso della giornata il Ministero della Sanità ha aggiornato il contenuto della nota circolata in mattinata e ha reso chiara e inequivocabile l’interpretazione: si usa la bici solo in caso di necessità e solo all’interno del proprio comune.

Da escludersi è quindi anche qualunque attività di allenamento in strada o fuoristrada.


Aggiornamento ore 16:41 – 17 Marzo 2020

Dopo una settimana di domande circolate in rete da parte di amatori e semplici cittadini, il Ministero della Salute risponde finalmente in maniera chiara e inequivocabile con una circolare diramata nella giornata di oggi: andare in bicicletta è tecnicamente consentito.

” L’attività sportiva o motoria all’aperto come già previsto dal Decreto del 9 marzo 2020 è consentita” è quanto si legge nella nota ministeriale a cui si aggiunge ” È consentito svolgere attività sportiva o motoria all’aperto anche in bicicletta, purché sia osservata una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.”

Le condizioni a cui attenersi sono però due:

  • non spostarsi in gruppo
  • mantenere la distanza di sicurezza minima di 1 metro fra le persone.

Al termine della nota si specifica inoltre che per l’attività fisica in bicicletta in caso di eventuali controlli dovrà essere fornita autocertificazione.

All’interno della circolare si specifica che “non è giustificato l’utilizzo del mezzo per diletto o per allenamento oltre i confini del proprio territorio di domicilio, abitazione o residenza”.

Il testo integrale del Ministero della Salute è consultabile al seguente link: http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/

Corso correlato

Alimentazione ottimale per il ciclismo
149 75
Acquista
Allenamento Ottimale per il Ciclismo
149 75
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti