Rimborso Buono Mobilità: primi bonifici accreditati sui conti dei richiedenti

24 Novembre 2020

Le persone che erano riuscite a richiedere il rimborso del buono mobilità nel click day del 3 novembre – per l’acquisto di una bici o di un mezzo di micromobilità elettrica effettuato tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020 – stanno cominciando a ricevere l’accredito tramite bonifico bancario sul proprio conto corrente.

E proprio oggi, martedì 24 novembre 2020, quindicesimo giorno lavorativo utile dalla richiesta, ne abbiamo avuto conferma dal nostro lettore Alberto, che ha ricevuto il bonifico di 500 euro emesso da Consap s.p.a sul proprio conto corrente bancario:

Ricevuta dell’accredito del rimborso buono mobilità inviato dal nostro lettore Alberto (per la privacy i dati personali e bancari sono stati cancellati)

Il Ministero dell’Ambiente aveva annunciato che i tempi tecnici sarebbero stati di 10-15 giorni lavorativi dalla richiesta (quindi tra il 17 e il 24 novembre, ndr) e, da quanto risulta a Bikeitalia, i primi rimborsi sono già stati accreditati, dunque in linea con quanto promesso.

Naturalmente per evadere tutte le richieste – che sono state centinaia di migliaia, polverizzando il plafond a disposizione nelle prime 24 ore – saranno necessari alcuni giorni ma l’iter è stato avviato nei tempi previsti e gli accrediti sui conti correnti non tarderanno ad arrivare.

Al momento in cui scriviamo resta invece ancora in sospeso la questione dell’effettiva spendibilità del voucher emesso il 3 novembre e in scadenza il 2 dicembre: una circolare ministeriale esplicativa (di prossima emanazione, ndr) dovrebbe specificare meglio tutte le circostanze per poter usufruire dello sconto che – lo ricordiamo – non può essere convertito in denaro né essere validato oltre la sua scadenza.

Non ci resta che attendere un cenno da parte del Ministero dell’Ambiente: la questione è molto sentita da migliaia di persone che hanno scaricato il voucher e rischiano di non poterlo utilizzare per acquistare la bici che avevano scelto. Torneremo sull’argomento non appena avremo novità.

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti