Quanto costa mantenere una bici di alta gamma? - Bikeitalia.it

Quanto costa mantenere una bici di alta gamma?

25 Febbraio 2022

Cerchiamo di capire quanto costa mantenere una bici da corsa di alta gamma se in un anno percorriamo 5 mila, 10 mila o 15 mila chilometri.

Corsi di Meccanica

Meccanica Base 1 – In presenza

Bici top di gamma

Quando si parla di bici da corsa, soprattutto in fase di scelta di una nuova bici, chi va alla ricerca di un prodotto di alta gamma guarda la componentistica, il peso, le geometrie del telaio, le ruote, e si accorge di come i costi negli ultimi anni siano notevolmente lievitati.

Tuttavia, un fattore da non trascurare nella scelta della bici sono i costi a cui possiamo andare incontro per l’usura dei componenti e quindi per la loro sostituzione.

In questo articolo prenderemo in considerazione 3 bici differenti che in un anno percorrono 5 mila, 10 mila o 15 mila km, e i principali costruttori di componenti per bici (Shimano, Sram, Campagnolo) oltre a montare pneumatici (copertoncini e tubeless) di 2 produttori di pneumatici personalmente testati in questi anni (Pirelli e Vittoria) secondo questi abbinamenti:

Sram-Vittoria (copertoncino); Campagnolo-Pirelli (copertoncino); Shimano-Vittoria (Tubeless + AirLiner).

Durata della componentistica

La durata di tutti i componenti è difficilmente definibile con precisione, poiché ci sono in gioco troppi fattori come: manutenzione ordinaria (pulizia e lubrificazione per esempio), peso del ciclista, tipologia di strada percorsa, tempo atmosferico.

Stima del costo complessivo

Tuttavia, secondo le indicazioni di massima date dai costruttori stessi, siamo in grado di stimare un costo complessivo che va ad abbracciare tutta una serie di interventi. Abbiamo fatto la scelta di partire da una media dei prezzi di ciascun componente da sostituire controllando i principali rivenditori online di componentistica per bici da corsa a privati.

Il focus di questo articolo è su bici da corsa di alta gamma; prendiamo in considerazione solo gruppi con trasmissione elettromeccanica senza andare a indicare nei costi l’eventuale sostituzione delle batterie che fanno azionare i vari gruppi cambio.

Bici da corsa di alta gamma

Percorrenza 5.000 km/anno

Chi percorre nell’arco di un anno 5 mila km deve tenere in conto di andare a sostituire i copertoni (tubeless o con camera ad aria), le pastiglie dei freni a disco, i rotori, la catena e in alcuni casi anche la sostituzione/spurgo dell’impianto idraulico.

  • Considerando i prezzi al pubblico di tutto il materiale elencato, possiamo verosimilmente affermare che chi oggi monta un gruppo SRAM Red etap con copertoncini e camere d’aria può andare incontro a una spesa annuale di circa 380 euro.
  • Se invece montiamo un gruppo Campagnolo EPS e delle coperture con camere d’aria antiforatura (sperando di non aver mai bucato in un anno) e sostituendo i medesimi componenti senza sostituire olio idraulico, possiamo andare incontro a una spesa di circa 350 euro.
  • Se invece montiamo Copertoncini Tubeless Ready, magari con inserti AirLiner anti foratura, e montato un gruppo Shimano Di2 Dura-Ace 12V, i costi possono arrivare anche a 450 euro.

Percorrenza 10 mila km/anno

Raddoppiando i chilometri nell’arco di un anno i costi di manutenzione ovviamente aumentano e su alcuni componenti (ad es. la catena di Campagnolo) devo considerare la sostituzione per ben 3 volte.
Dobbiamo pertanto prevedere di arrivare a spendere fino a 760 euro per la bici montata SRAM, 730 euro per la bici montata Campagnolo, e 765 euro per la bici montata Shimano.

Percorrenza 15 mila km/anno

Aumentando il chilometraggio i componenti soggetti ad usura sono molti di più e questo richiede un budget di spesa molto importante: dobbiamo prevedere in un anno anche la sostituzione del pacco pignoni, delle corone della guarnitura e talvolta anche le pulegge del deragliatore posteriore.

  • La bici montata Sram-Vittoria può arrivare a costare anche 1.540 euro all’anno (ma possiamo arrivare anche a 1.870 euro se montiamo copertoncini TLR con inserti AirLiner).
  • La bici montata Campagnolo-Pirelli dovrà prevedere un budget di spesa annuale intorno ai 1.700 euro (che possono arrivare a 1.900 euro circa con copertoncini TLR).
  • La bici montata Shimano-Pirelli TLR ha un costo di manutenzione all’anno intorno ai 1.850 euro.
Bici di alta gamma Pinarello top di gamma

I costi di manodopera

A tutti questi numeri (e che numeri!) dobbiamo aggiungere il costo della manodopera di un meccanico di biciclette: ma questi costi non sono facilmente individuabili. Possiamo però dire che la maggior parte (se non tutta) la sostituzione dei componenti di queste bici da corsa può essere svolta dall’utente finale, se in possesso della competenza e della strumentazione adatta per farlo.

La diffusione della “cultura” della bicicletta e di tutto quello che ne comporta, può anche prevedere un minimo di investimento in formazione (e in attrezzatura) per saper mettere mano alla propria bici in maniera professionale senza timore e senza fare danni (e quindi lavorare con ordine, bene, e in sicurezza).

Commenti

7 Commenti su "Quanto costa mantenere una bici di alta gamma?"

  1. Luigi Nalesso ha detto:

    Gentilissimo Gian, si mi capita per caso di percorrere in un anno circa 15 mila km, comprese Granfondo, ecc. facendo davvero tanto tanto dislivello in sede di allenamento (con lavori, ripetute, monitoraggio cardiaco, tabelle di allenamento, ecc). Molto dipende da come si utilizza la bici e da come si frena, dal proprio peso, dal wattaggio sviluppato.
    Sono numeri indefinibili a priori, tuttavia è oggettivo che se porti all’estremo una bici di alta gamma i costi aumentano e i tempi di sostituzione dei componenti si riducono.
    Da manuale, ad esempio, ma anche per esperienza personale, Campagnolo chiede di controllare ogni mese l’allungamento della catena e assicurarsi almeno a 3000km di controllare la percentuale di allungamento stesso. Di catene a questi km se ne cambiano (e io ne ho cambiate. Anche sulla Scott RC pro disc anno 2019 che ho utilizzato negli anni 2019 e 2021 – non consideriamo il 2020 per ovvi motivi – montata Dura-Ace: su questa bici sono state sostituite catene e pignoni e corone come scritto nell’articolo).
    Lo stesso vale per i dischi: ad es campagnolo (spessore del disco da nuovo è inferiore ai 1.90mm) chiede che siano sostituiti a 1.65 mm e non 1.50 mm come altri costruttori. Tutto dipende da come uno impara a frenare con i dischi: io ho imparato (grazie a persone evidentemente più brave di me che mi hanno seguito in questo) a frenare con anteriore e utilizzare il posteriore il meno possibile, soprattutto su discese tra i 60-70 km/h: i dischi e le pastiglie si tritano. Si tritano per davvero in poco tempo. (per la cronaca sono alto 178cm e peso in questo momento 64kg).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti