"Ora pedala", il progetto per scoprire le ciclovie più belle d'Italia - Bikeitalia.it

“Ora pedala”, il progetto per scoprire le ciclovie più belle d’Italia

22 Marzo 2022

Un’esplorazione lenta, da fare in bicicletta per apprezzare al meglio la natura e la cultura dei luoghi. Negli ultimi anni è risultato sempre più importante cercare soluzioni turistiche sostenibili per la scoperta e riscoperta dei territori del nostro meraviglioso Paese. Una di queste soluzioni è proprio il cicloturismo, un modo ecologico e raffinato di viaggiare. In Italia è ancora considerata una tipologia di turismo di nicchia, ma il marchio tedesco di biciclette Bergamont confida in una crescita sempre più esponenziale, proprio come successe nel passato, quando la bicicletta in un contesto storico in cui il turismo era riservato all’élite, fu simbolo di espansione e inclusione. Sicuramente è importante avere una preparazione fisica, ma questa attività è accessibile a tutti; può essere un’avventura sportiva, una vacanza, un’immersione nella natura o semplicemente un modo alternativo, nuovo e curioso di viaggiare.

Il progetto “Ora pedala”

È con questo ideale che nasce la collaborazione di Bergamont con “Ora Pedala”, progetto che si propone di raccontare le ciclovie più belle e documentare il viaggio, promuovendo l’esplorazione in bici. Come? Attraverso la creazione di un sito web, che diventa una vera e propria raccolta di informazioni e, a tutti gli effetti, una guida cicloturistica. Giacomo e Costanza sono due intraprendenti giovani e appassionati del mondo cicloturistico, lui si definisce “inguaribile sognatore”, è l’anima del progetto e gestisce i contatti e la logistica mentre lei, si definisce “l’umanista di Ora Pedala” e si occupa di documentare fotograficamente le realtà incontrate e di dare forma scritta, per quanto possibile, alle emozioni incredibili che vivono durante i loro viaggi.

Il primo viaggio di Giacomo e Costanza

Hanno da poco concluso il loro primo viaggio, la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, con due gravel Bergamont: “Ci hanno conquistati fin dal primo momento, quando emozionati siamo andati a ritirarle nella bergamasca Val Seriana. Eleganti, performanti, adatte ad ogni tipo di terreno non hanno ceduto neanche durante le tappe più ostili e, quando il terreno sconnesso e sassoso dell’Alta Murgia ha tentato di metterle alla prova, si sono dimostrate tenaci e combattive come due vere guerriere. Siamo molto riconoscenti a Bergamont per aver voluto scommettere su un progetto ancora acerbo e per aver deciso di avventurarsi con noi nel meraviglioso mondo delle ciclovie”, dichiarano Giacomo e Costanza.

Anche Bergamont, dal canto suo, è riconoscente a “Ora Pedala” per questa collaborazione e s’impegnerà affinché questo progetto cresca ogni giorno di più e si concretizzi in qualcosa di grandioso e innovativo.

Per maggiori informazioni: www.orapedala.com

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti