Mobilità

Cuneo si trasforma con il progetto Scuole al Centro

Cuneo si trasforma con il progetto Scuole al Centro

Il Comune di Cuneo realizzerà alcuni importanti interventi di moderazione del traffico intorno alle scuole medie, elementari e dell’infanzia, restituendo a bambini e ragazzi spazi sicuri e accoglienti per l’incontro e il gioco: questi gli obiettivi del progetto Scuole al Centro.

Gli Assessorati alla Mobilità e ai Servizi Scolastici hanno lavorato con la società olandese di consulenza Decisio per ridisegnare ciò che sta intorno alle scuole: non più solo parcheggi, marciapiedi e asfalto, ma dei veri e propri spazi urbani versatili e vivibili: in due parole, delle Strade Scolastiche.

Quasi 700 bambini e bambine delle scuole primarie e secondarie sono stati coinvolti nelle prime fasi della pianificazione, rispondendo ad un questionario sulle abitudini di mobilità casa-scuola, i desideri e la percezione dello spazio pubblico.
I dati hanno confermato ai progettisti lo stato attuale e il potenziale degli interventi per il benessere e la salute dei più piccoli.

I bambini al centro del progetto

Ai bambini è stato chiesto come vorrebbero raggiungere la scuola e 2/3 di loro vorrebbe farlo in bici, a piedi o con i mezzi pubblici. Quasi nessuno vorrebbe continuare a utilizzare l’auto.
Inoltre, oltre l’80% vorrebbe modificare lo spazio davanti a scuola, e nessuno ad oggi si ferma a giocare mentre aspetta di entrare o dopo l’uscita.

Intervenire sullo spazio pubblico davanti alla scuola significa offrire ai ragazzi nuove opportunità di gioco, di socialità, di creatività, ma anche di autonomia e di senso di appartenenza, trasformando la strada in un “luogo vissuto” e di crescita, tra quello che è lo spazio strutturato di apprendimento e la città”, commenta l’Assessora ai Servizi Scolastici Paola Olivero.

Gli interventi per la scuola primaria e secondaria

Gli interventi di riqualificazione dello spazio pubblico davanti alla Scuola Primaria Don F. Miraglio e alla Scuola Secondaria di I grado “Istituto Comprensivo di Borgo San Giuseppe” sono volti a:

  • migliorare le condizioni di sicurezza e qualità dell’aria evitando la sosta in doppia fila durante l’ingresso e l’uscita da scuola e migliorando gli attraversamenti;
  • ridurre rischio e gravità degli incidenti limitando la velocità dei veicoli in transito sulle strade, riordinando gli spazi di fermata del TPL e del trasporto scolastico;
  • aumentare la qualità dello spazio pubblico tramite arredo urbano dedicato ai bambini e ragazzi e verde urbano per l’ombreggiamento e la permeabilità dei suoli;
  • promuovere la mobilità attiva, in particolare quella in bicicletta, ottimizzando i percorsi e installando un parcheggio biciclette sicuro e coperto.

Gli interventi per la scuola dell’infanzia

Gli interventi di riqualificazione nel quartiere Donatello sono volti a valorizzare le potenzialità dell’area antistante la Scuola dell’infanzia Lucia Viano, inserita in una zona residenziale a basso traffico.
La vicinanza ad alcune aree verdi e a una fermata del TPL è un elemento di qualità alla base del progetto.

La trasformazione dello spazio

Tutti gli interventi sono finanziati dal PINQUA (Piano Innovativo per la Qualità dell’Abitare) coi fondi del PNRR: gli obiettivi e i metodi del progetto si inseriscono nella strategia “Cuneo 2030 per lo sviluppo sostenibile” e nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

La parola “riqualificazione” è tra le più usate per descrivere il progetto e rende l’idea di ciò che la moderazione del traffico è in grado di creare al di là della “semplice” sicurezza stradale.

Guardando i render e le planimetrie ci si rende conto di come lo spazio si trasformi completamente, superando la rigidità del tradizionale assetto carreggiata/parcheggio/marciapiede.

Il risultato è un insieme di percorsi e piazze da vivere camminando, correndo e fermandosi.

Scarica l’ebook ➡ “Strade Scolastiche: nuove piazze per le città

Masterclass in Meccanica Ciclistica

Trasforma la tua passione in una professione

Scopri di più

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *