Canada: A 88 anni in bici con l’ossigeno

10 Settembre 2012

bici-ossigenoKen Johnson ha 88 anni. Vive a Calgary, in Canada, e ogni mattina usa una sedia a rotelle per andare al parcheggio multipiano del suo appartamento, posarla e prendere la bicicletta. Sul portapacchi posteriore lega poi una bombola di ossigeno con delle corde elastiche, infila un casco blu e inizia a pedalare. Pedala almeno un’ora al giorno Ken e, intervistato da un quotidiano locale, racconta di star vivendo una seconda giovinezza: “sono più in forma ora che vent’anni fa, e tutto questo grazie all’andare in bici. Senza di questa probabilmente non sarei nemmeno qui.

L’ottantenne canadese ha cominciato ad andare in bicicletta all’età di 60 anni, dopo che gli è stato diagnosticato un enfisema. “Da quel momento ho smesso di fumare e iniziato a pedalare.
A volte il freddo è un disincentivo ad uscire ma Ken non rinuncia a salire in sella: il parcheggio è grande e nulla vieta di farsi un giro lì attorno, almeno per mantenersi in allenamento.

In quasi trent’anni di pedalate Ken Johnson è diventato una celebrità nella sua Calgary, in particolare nel parco vicino allo zoo e nella zona di Bowness, dove trascorre qualche ora del pomeriggio lungo i sentieri immersi nel verde, e ancora oggi suscita sguardi curiosi nei passanti.
Da quattro anni è costretto, a causa di un tumore al colon, a portare con sé anche una bombola di ossigeno trasportabile, e per questo dallo scorso anno è ricorso ad una bici elettrica che lo aiuta nei saliscendi dalle colline canadesi e nelle giornate ventose.

Può sembrare strano ma in realtà trovo il pedalare molto più semplice del camminare. Potrei pedalare per ore ed ore. Una volta non mi sono portato l’ossigeno e non sono potuto andare molto lontano, eppure non volevo smettere di andare.
Alla domanda sul suo futuro: “fino a quando posso pedalare, lo farò“, ha risposto.

Foto | Colleen De Neve, Calgary Herald

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti