MENU
Fiera del Cicloturismo - bikeitalia.it

Il presidente colombiano annuncia: “girerò il paese in bicicletta”

News • di 20 Gennaio 2015

presidentesantos_18012015

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha cominciato sabato scorso a girare il proprio paese in bicicletta con l’obiettivo di controllare personalmente i più importanti cantieri di infrastrutture attualmente in corso sul suolo colombiano.

Partendo da Bolombolo, nel dipartimento di Antioquía, Santos percorrerà, nel corso dei prossimi tre anni e mezzo (non continuativi, ovviamente), le strade della Colombia per “valutare da vicino lo stato di avanzamento dei cantieri statali”

“Mi vedrete andare in bici per tutto il paese percorrendo le strade che, nel frattempo saranno in fase di creazione”, ha spiegato il politico, a completamento del suo “sogno di trasformare integralmente le infrastrutture del paese”

Il gesto del presidente della Colombia sembra quindi seguire una strategia causa-effetto ben precisa: la decisione di pedalare a ridosso dei principali cantieri del paese catalizzerà l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica che, a sua volta, costringerà le aziende appaltatrici a ultimare i lavori nel più breve tempo possibile.

Santos sembra quindi subire l’influenza di Rafael Correa, presidente ecuadoregno appassionato di ciclismo, con cui poco meno di un mese fa ha percorso oltre 20 km durante un summit politico.







4 Risposte a Il presidente colombiano annuncia: “girerò il paese in bicicletta”

  1. Enrico Balugani ha detto:

    Il presidente Santos ha un grosso problema d’immagine, e per questo cerca di andare in bicicletta.
    La bicicletta e’ cool: a Bogota’ e’ pieno di hipsters che vanno in giro in bicicletta (seguendo la moda gringa, quindi con biciclette da corsa, che bucano ogni settimana viste le condizioni delle strade) e poi c’e’ il grande Quintana che ha vinto il giro d’Italia.
    Ci aveva provato durante la campagna per la rielezione, con questi risultati: http://www.youtube.com/watch?v=8jLhJDStF5A
    Santos non e’ Penalosa, che invece va molto in bicicletta, e a cui si devono le piste ciclabili di Bogota’.
    Cos’ha fatto Santos per la bicicletta, invece? Niente.

    Non c’e’ bisogno di creare domanda, basta guardare la ciclovia domenicale: e’ pieno di potenziali ciclisti a Bogota’. Ma senza l’infrastruttura, non aumenteranno mai. E, di infrastruttura buona, e’ da un po’ che non se ne vede!

    • Paolo Pinzuti ha detto:

      Ciao Enrico,

      Sono d’accordo con la tua interpretazione e sono convinto che la scelta di Santos sia giusta: quanti politici (anche in Italia) conosciamo che hanno un problema di immagine e che non si sognerebbero mai di compiere un’azione simile?
      Onore al merito, dico io. Poi è vero. Non è Penalosa.
      Ma non si può campare di solo marketing: il marketing senza contenuti dura poco. Pochissimo.

  2. Enrico Balugani ha detto:

    Spero tu abbia ragione Paolo,
    per adesso, giudico Santos con il metro di altre cose che ha usato per sponsorizzarsi:
    1) da quest’anno c’e’ un’agevolazione finanziaria per comprare l’auto, nonostante Bogota’ sia gia’ congestionatissima;
    2) la protezione dell’ambiente a parole, a fatti ha facilitato l’ottenimento di permessi per estrazione mineraria in zone tipo i paramos;
    3) Aiutare i contadini, promessa fatta dopo un’epocale protesta fatta da questi, e che per ora non ha nulla di fatto.

    Ci tengo a dire che Santos ha anche altri problemi tra le mani che forse sono piu’ in alto nella sua agenda, tipo fare la pace con FARC e ELN e finire una guerra che va avanti da 50 anni, quindi lo capisco…

  3. […] sul nostro amato Bikeitalia che il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha cominciato sabato scorso a girare il proprio […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *