MENU
viaggi girolibero

Bikes for Children: in sella per solidarietà lungo la Via Francigena

News • di 30 Settembre 2016

bikesforchildren
700 chilometri in bicicletta lungo la Via Francigena per raccogliere fondi a favore dei bambini in difficoltà di cui si occupa Sport Senza Frontiere Onlus: parte oggi e andrà avanti fino al 9 ottobre la pedalata Bikes for Children. Un’impresa sportiva, per la pace e l’integrazione sociale, sostenuta da una cordata di aziende capeggiata da Cisco.

Partenza da Orio Litta (Fidenza) e arrivo a Roma, in Piazza San Pietro, domenica 9 ottobre per salutare, durante l’Angelus, Papa Francesco, attraversando Borghi e Comuni che saranno coinvolti nell’accoglienza dei “ciclisti-pellegrini”. Molte infatti le iniziative che Orio Litta, Ricco di Fornovo, Pontremoli, Valpromaro, San Miniato Alto, Monteriggioni, Radicofani, Montefiascone e Campagnano di Roma stanno preparando per accogliere i pedalatori solidali.

francigena

9 tappe – la più corta di 44 km, la più lunga di 107 km – 50 tra ciclisti e testimonial importanti come Giorgio Calcaterra, Roberto Cammarelle, Jury Chechi , Roberto Chiappa, Carlo Molfetta, Francesco Moser, Massimiliano Rosolino, Antonio Rossi, Alessandra Sensini, Guido Vianello (qualcuno di loro si unirà anche fisicamente all’impresa).

francigena-libro I fondi raccolti con l’impresa Bikes for Children andranno a sostegno dell’ultimo progetto di Sport Senza Frontiere, Forgood Sport e benessere. Destinato a minori in condizioni di disagio socio-economico, il progetto realizza interventi di inclusione sociale e tutela della salute attraverso la pratica sportiva e il monitoraggio sanitario. Cioè offre ai minori beneficiari l’opportunità di frequentare dei corsi sportivi gratuiti, presso le associazioni aderenti alla “rete solidale” di Sport Senza Frontiere, integrati da uno screening e monitoraggio sanitario e un counseling rivolto alle famiglie. Le città che accolgono il progetto sono Milano, Roma, Napoli e Buenos Aires e vedranno l’inserimento, entro il 2017, di 700 bambini.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *