MENU

2016, un anno di notizie a pedali con Bikeitalia

News • di 27 Dicembre 2016

Quali sono state le notizie principali del 2016 su Bikeitalia mese per mese? Ripercorriamo insieme l’anno con le news più condivise sui nostri social.

GENNAIO – Pontevedra, città senz’auto a misura di persona

PONTEVEDRA_METROMINUTO
Un’oasi di pace che guarda l’Atlantico: Pontevedra, città galiziana di 83mila abitanti, da 15 anni è pedonalizzata e si presenta senza parcheggi né semafori, senza traffico né rumore di motori [continua a leggere].

FEBBRAIO – 10 motivi per mollare il lavoro e partire per un lungo viaggio in bici

vita espande
Da quando nasciamo fino al momento della pensione, ci sentiamo in qualche modo costretti a seguire un percorso predeterminato [continua a leggere].

MARZO – Il ciclismo è morto

tomba-di-marco-pantani
Era molto tempo che volevo scriverlo, ma in qualche modo, dentro di me, c’era un barlume di fiducia che mi spingeva a credere che la realtà fosse diversa [continua a leggere].

APRILE – Quale buona strada? #QualeBuonaStrada

qualebuonastrada
Ci sono notizie che non vorremmo mai leggere: il 26 marzo un gruppo di 3 ciclisti è stato investito da un’auto appena fuori Roma [continua a leggere].

MAGGIO – Casco obbligatorio per i ciclisti: fine della discussione

immagine video casco
(Video con audio in Inglese e sottotitoli in Italiano) Il Senatore Stefano Esposito (PD) la scorsa settimana se ne è uscito con la proposta di rendere il casco obbligatorio per tutti coloro che vanno in bicicletta [continua a leggere].

GIUGNO – Perché andare in bici rende genitori migliori

GENITORI_BICI
“Eh adesso…vedrai te…altro che biciclette” Questa frase mi è stata ripetuta da qualunque persona, amico, parente, conoscente, collega, passante, vicino di casa e amministratore di condominio, per nove mesi filati, cioè da quando io e mia moglie abbiamo scoperto che saremmo diventati genitori [continua a leggere].

LUGLIO – Messner: “Chiudete i passi delle Dolomiti ai motori

passo-stelvio
Per almeno 5-6-ore al giorno i Passi dolomitici dovrebbero essere off-limits per i motori, per consentire a chi va a piedi o in bicicletta di godere appieno della natura circostante in modo sicuro [continua a leggere].

AGOSTO – Nasce il Club delle Città 30 e Lode

Corso promozione mobilità ciclistica
Città di piccole e medie dimensioni possono essere laboratori a cielo aperto in cui sperimentare nuovi modelli di mobilità, mettendo in rete le esperienze per sconfiggere insieme i tanti problemi derivanti dal traffico motorizzato [continua a leggere].

SETTEMBRE – Tutto Gravel e Cross, le novità da CosmoBike

wilier-jaroon
Il fenomeno gravel è stato il re incontrastato di quest’ultima tornata di fiere a testimonianza di un crescente disinnamoramento da parte del grande pubblico delle discipline specialistiche e, invece, un maggiore desiderio di poter contare su biciclette multiuso, in grado di dare il meglio di sè su strada, ma anche su sterrati e pavè [continua a leggere].

OTTOBRE – 10 cose da non dire al vostro meccanico di biciclette

negozio_1
Dopo aver visto i dieci modi per valutare la professionalità di un meccanico, passiamo ora “dall’altra parte della barricata” e vediamo come si deve comportare un bravo cliente di un negozio di bici [continua a leggere].

NOVEMBRE – Stabilità 2017, approvati 2 emendamenti Gandolfi per la mobilità ciclistica

ITALIAINBICI_TEMI
L’ok della Commissione Bilancio è arrivato nel cuore della notte: 2 emendamenti per la mobilità ciclistica, presentati dall’onorevole Paolo Gandolfi (Pd), sono stati approvati entrando nella Legge di Stabilità 2017 [continua a leggere].

DICEMBRE – Il sindaco di Londra spenderà 770 milioni di sterline per la ciclabilità

Londra, ciclisti sul London Bridge

Londra, ciclisti sul London Bridge


Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha promesso di spendere 770 milioni di sterline per la ciclabilità nel corso del suo mandato, dicendo che vuole fare andare in bicicletta la scelta del trasporto “sicuro ed evidente” per tutti i londinesi [continua a leggere].







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *