Attentato a New York sulla pista ciclabile - Bikeitalia.it

Attentato a New York sulla pista ciclabile

1 Novembre 2017

Nella giornata di ieri, quando in Italia erano le 20, un uomo di 29 anni ha compiuto un attentato a New York usando un piccolo camion preso a noleggio.

attentato new york

L’attentatore ha imboccato con il suo mezzo una pista ciclabile, investendo i ciclisti che la percorrevano. 8 persone sono morte, e 11 sono rimaste ferite. Nello scendere dal suo veicolo dopo un impatto, l’attentatore avrebbe urlato “Allahu Akbar” secondo quanto riportano i testimoni; si è poi allontanato a piedi, ma è stato fermato dalla polizia.

Non è la prima volta che un mezzo a motore viene usato come arma per compiere un attentato, si tratta di un copione già visto in precedenza a Barcellona, a Nizza e altrove; finora vittime designate erano stati cittadini a piedi, questa volta è toccato a un gruppo di persone in bicicletta.

Dopo un attentato compiuto con pistole e fucili, parte sempre il dibattito sul possesso delle armi. Non sarà ora di aprire un dibattito anche sulla presenza delle automobili in città?

La nostra posizione al riguardo è chiara, e l’abbiamo espressa più volte. Leggi: quelle auto lanciate sulla folla.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti