MENU
viaggi girolibero

Anche il Portogallo punta sulla bicicletta: stilato il piano nazionale della ciclabilità

Mobilità ciclistica, News, Urban • di 31 Luglio 2019

Anche il governo portoghese sta lavorando al proprio piano nazionale per lo sviluppo della ciclabilità, un punto di partenza per promuovere l’uso della bicicletta, la mobilità attiva e sostenibile.  L’obiettivo principale del piano è realizzare 8000 km di nuovi percorsi ciclabili entro il 2030.

Ebook "Per un approccio scientifico alla ciclabilità"

Scarica Gratis

A oggi la rete ciclabile del Portogallo comprende 2000 km di percorsi, mentre il tasso di ciclabilità del paese è relegato all’ 1% degli spostamenti complessivi, decisamente inferiore alla media europea del 7,5%.

piano nazionale ciclabilità portogallo

L’approvazione del piano per la ciclabilità detterà la linea che la nazione dovrà seguire per i prossimi anni, in modo che l’obiettivo di promuovere l’uso della bici sia indipendente dalle sorti politiche del paese.

Le strategie adottate e promosse dal piano nazionale per la ciclabilità sono circa 50, in cui rientrano interventi infrastrutturali, di comunicazione, educazione e normativi per fare in modo che la bicicletta sia sempre più intesa come un mezzo di trasporto, sostenibile, a costo zero e accessibile a tutti.
Tra le tante misure previste dal piano viene posta particolare enfasi alla promozione della ciclabilità nelle scuole primarie e secondarie e allo sviluppo dei sistemi di bike sharing. Inoltre, il piano getta le basi per iniziare un lavoro che permetta di valutare e nel caso ampliare la copertura assicurativa degli studenti anche durante i tragitti casa-scuola, un’ innovazione interessante che forse potrebbe rassicurare i genitori nel lasciare che i propri figli si rechino a scuola autonomamente.

Il piano nazionale della ciclabilità del Portogallo è stato sottoposto a una fase di consultazione popolare in cui diversi soggetti potevano esprimere le proprie necessità e pareri. Il documento ha ricevuto il via libera anche dall’associazione nazionale per la promozione della bicicletta, la MUBi, parente stretto di FIAB nonché membro dell’European Cyclist Federation, ora l’approvazione definitiva passerà al Consiglio dei Ministri per un’ultima votazione prevista per Ottobre 2019.

Grazie a questo piano il Portogallo si inserisce nell’elenco delle nazioni europee che stanno puntando molto sulla promozione della ciclabilità, affermando la bicicletta come mezzo indispensabile per affrontare le sfide della mobilità del futuro.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *