Bikemeron #4 | Vado in bici per amore

10 Marzo 2020

Bikemeron è una raccolta di racconti di storie belle e all’insegna dell’ottimismo che stiamo raccogliendo per offrire un po’ di sollievo ai fruitori di internet che in questi giorni sono assediati dalla paura del contagio da un nuovo virus. Pubblicheremo un racconto al giorno per tutta la durata dell’emergenza. Se vuoi contribuire alla raccolta, invia il tuo racconto su come la bicicletta ti ha salvato o cambiato la vita a info@bikeitalia.it

Vado in bici per amore

di Raffaella Ianiro

Lui arrivava in palestra, appoggiava la bici e in punta di piedi per non usurare le tacchette ordinava un caffè. Sfilava i guanti, toglieva il casco e sorrideva. Lui mi ha insegnato per primo che la bici è libertà. Lui fuggiva dal suo dolore pedalando… e quando se n’è andato mi ha lasciato solo questo, l’amore per la bici e la libertà.

Dio sa quante lacrime sono volate al vento attraverso i miei Oakley, Dio sa quanta volontà ho avuto per fare ciò che ho fatto… io che difficilmente mi muovevo dal divano. L’unico modo per capire quanto soffriva e per esorcizzare la fine di quell’amore è stato pedalare. Ogni giorno, per cinque lunghissimi anni.

Salite, discese, Rivadelgarda, Cortina, la Ciola, le mie amate pinete, il fango, Ridelikeagirl e mille altre avventure… fino alla Panoramica, a Gabicce. Arrivata a Pesaro da Ravenna ho capito che il dolore era cessato. Dopo 150 km da sola mi sono chiesta per chi lo stessi facendo… cosa ancora dovevo dimostrarmi. Lo facevo per me. 

La bici era diventata da fuga dal dolore la mia più grande dichiarazione di libertà e amore. Non l’ho più lasciata,la bici. Ho abbandonato l’auto, ho iniziato a diffondere l’esempio con la speranza che altre donne possano trovarne giovamento… per curare il corpo, la mente, ma soprattutto il cuore.

Una frase di Andrea non dimenticherò mai… e oggi che il tornado è passato gli sono immensamente grata per avermi spiegato il modo per amare me stessa. Un giorno… pedalando insieme sul rivale mi disse: “La bici è il più potente antidepressivo naturale”. Aveva fottutamente ragione.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti