De Micheli: bonus fino a 500 euro per bici e mezzi di micromobilità elettrica

6 Maggio 2020

[Aggiornamento 7 maggio 2020, h 18:09: in un tweet la ministra Paola De Micheli conferma i contenuti pubblicati ieri da Bikeitalia in merito agli incentivi. Attendiamo novità e vi terremo aggiornati in merito all’erogazione del bonus, alla platea di aventi diritto e alle modalità per ottenerlo]

La ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli in audizione alla Commissione Trasporti della Camera ha anticipato le misure in dirittura d’arrivo nel prossimo decreto per quanto riguarda la mobilità: ci sarà l’annunciato – e molto atteso – bonus per l’acquisto di bici e mezzi di micromobilità elettrica.

Video integrale disponibile qui

Secondo quanto riferito dalla ministra è in fase avanzata di elaborazione insieme al ministro dell’Ambiente Sergio Costa un provvedimento per incentivare la micromobilità urbana con mezzi alternativi a quelli classici, in modo da contrastare traffico e inquinamento cittadino con la ripresa delle attività dopo il lockdown, anche per i noti problemi a cui andrà incontro il trasporto pubblico locale di massa.

Il bonus sarà “fino a 500 euro” e sarà destinato ai residenti nelle Città Metropolitane e nelle aree urbane con più di 50 mila abitanti: il “bonus mobilità” non sarà legato a parametri di reddito e permetterà di acquistare bici (sia muscolari che elettriche) e mezzi della micromobilità elettrica.

Secondo quanto risulta a Bikeitalia, l’importo finanziabile – fino a un massimo di 500 euro – sarà pari al 70% del valore del mezzo acquistato: dunque se si acquista una bici da 300 euro si potranno ricevere 210 euro, per un mezzo del valore di 700 euro il bonus erogabile sarà di 490 euro. Il tutto a partire dal 18 maggio 2020.

L’approvazione del provvedimento è dunque imminente e dovrebbe arrivare nei prossimi giorni: la ministra De Micheli ha comunicato che dopo il 17 maggio si entrerà nella Fase 2.1, dunque un aggiornamento della situazione che – sul fronte della mobilità – vedrà il tanto atteso “bonus mobilità” per incentivare le pedalate e la mobilità sostenibile nelle principali città d’Italia.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.499
Acquista
Meccanica Base 1
149
Acquista

Commenti

23 Commenti su "De Micheli: bonus fino a 500 euro per bici e mezzi di micromobilità elettrica"

  1. Avatar Mario ha detto:

    Non ho capito….e chi abita in paesi sotto i 50000 abitanti non ne ha diritto?

  2. Avatar Davide ha detto:

    Anche io vorrei sapere la stessa stessa cosa

  3. Avatar Manuel Massimo ha detto:

    La ratio del provvedimento è incentivare gli spostamenti in bicicletta in città medio-grandi ed è rivolto soprattutto ai pendolari che non vogliono o non possono utilizzare più il trasporto pubblico locale per gli evidenti problemi di contingentamento dei posti disponibili a causa del distanziamento fisico sui mezzi: si tratta di un provvedimento emergenziale che nelle intenzioni dovrebbe consentire di comprare una bici, un’ebike o un mezzo di micromobilità elettrica con uno sconto “fino a 500 euro” a chi prima non utilizzava queste modalità di spostamento. Quindi indirizzare l’incentivo solo ai residenti in Città Metropolitane e aree urbane con più di 50.000 residenti ha questo obiettivo: ad ogni modo attendiamo il decreto e, non appena disponibile, lo analizzeremo nel dettaglio.

    Manuel Massimo – Direttore responsabile di Bikeitalia.it

  4. Avatar Fiorentino ha detto:

    Mi sembra un errore è perche io che abito un piccolo comune non ne devo aver diritto mica pago meno tasse perche abito in un piccolo comune !
    Inoltre il comune di Torre Annunziata che ha meno 50000 abitanti non è ha diritto mentre Torre del Greco si ma la densita abitativa di Torre Annunziata è piu alta di quella di Torre Del Greco !
    ma vi sembra mai possibile troppe incoerenze

  5. Avatar Pierangelo ha detto:

    e i pendolari che provengono da cittadine limitrofe sotto i 50 mila abitanti? Basti pensare a milano e tutti i pendolari che provengono dalla provincia in metro o treni regionali (che dovrebbero essere quelli da tutelare maggiormente)

    1. Avatar Manuel Massimo ha detto:

      Alla Città Metropolitana di Milano appartengono 133 Comuni > http://www.cittametropolitana.mi.it/portale/territorio/comuni/

  6. Avatar Giacomo ha detto:

    In buona sostanza se abito in aree urbane sopra i 50.000 residenti ho vinto fino a 500 euro per acquistarmi una bici che potrei anche non usare per andare a lavoro ma per i miei giretti in famiglia o allenamenti domenicali.. mentre se sono abito in un area sotto i 50.000 abitanti , membro onorario di Greenpeace e lavoro vicino, attaccati al tram e continua per la tua strada..

    Abitante Serie A: Aquisto una bici da 700 euro.. 700×0.70= 490 euro di bonus sul prezzo.. gli do 210 euro
    Abitante Serie B: Aquisto una bici da 700 euro.. pagatela..

    Mi sembra la solita logica all’italiana.. forse da rivedere un pó sulla reale necessità di ogni persona e non un sistema di selezione tu dentro e tu fuori.. basterebbe anche solo un incentivo piú esiguo ma equo per tutti dato che dovremmo esserlo per costituzione.. se proprio proprio lo accetto anche scaglionato in base alle aree..

    Sono proprio curioso di vedere cosa salterà fuori..

  7. Avatar Franca ha detto:

    Mi auguro che venga esteso a tutte le persone che vogliano acquistare una bicicletta a pedalata assistita e/o monopattino elettrico…la sostenibilità e la mobilita ecologica deve essere a portata di tutti …non solo di pochi magari sempre i soliti…..

  8. Avatar Pippo ha detto:

    Te la fai comprare da un amico che abita in un comune da 50mila abitanti..

  9. Avatar ROBERTO OSCAR CATTORINI ha detto:

    SUPONGO QUE EN ITALIA DEBE SER COMO AQUI EN ARGENTINA, EN LOS PUEBLOS CHICOS MUCHOS ANDAN EN BICICLETA, NO ES UN MEDIO DE TRANSPORTE “EXTRAÑO”, LAS GRANDES CIUDADES LO FUERON PERDIENDO CON EL AVANCE DEL AUTOMOVIL, DENTRO DE LA DESGRACIA DE LA PANDEMIA, NOS HAN DEVUELTO LAS CALLES PARA PODER MOVERNOS EN NUESTRAS BICICLETAS A TRABAJAR

  10. Avatar Stefano ha detto:

    Ma si possono acquistare anche online le biciclette oppure c’è una lista di rivenditori

  11. Avatar Andrea ha detto:

    Io che ho appena fatto questo acquisto ho diritto al bonus?

  12. Avatar Mteresa ha detto:

    Ma come verrà fruito, con uno sconto in fattura rilasciato dal negozio? Oppure è un bonus che devo farmi rimborsare con fattura allegata dal Comune?

  13. Avatar Maurizio Lombardo ha detto:

    I 500 euro arriveranno non arriveranno, questo non si sa, è certo che le ciclabili cominciano a vedersi, perciò facciamo in modo che non rimangano delle strutture provvisorie ma vengano integrate nelle arterie della nostra magnifica Città.
    Io e altre persone, sabato mattina, andremo in bici in C.So Buenos Aires a fare shopping per dimostrare che non siamo il nemico ma anzi una risorsa.
    Provate a chiedere ai commercianti di via Dante, Corso Vittorio Emanuele o Piazza Castello, C.so Como, se vogliono tornare al frenetico traffico di prima.
    Il commercio al dettaglio ne ha solo da trarre vantaggi dal ridurre traffico e incentivare mobilità alternativa e soprattutto lenta e sicura.
    Immaginate C.So Buenos Aires chiusa al traffico, con tutti quei negozi e quei locali e non dimentichiamo ben tre stazioni metropolitane, diventerebbe un’attrattiva turistica unica nel suo genere.
    Sogno ad occhi aperti? Può darsi ma in altre parti della città ha funzionato e anche del mondo.

  14. Avatar Daniele ha detto:

    già è valido il Bonus?

    1. Avatar Manuel Massimo ha detto:

      Appena avremo novità sul provvedimento – che a oggi, 8 maggio, non è stato ancora emanato – vi aggiorneremo qui su Bikeitalia: continuate a seguirci.

      Manuel Massimo – Direttore responsabile di Bikeitalia.it

  15. Avatar Marco Pelassa ha detto:

    Concordo con quanti non gradiscono la diseguaglianza fra cittadini, ma se l’obiettivo è incentivare l’uso della bicicletta per spostamenti di max. 15 km. e limitare l’uso dell’auto nelle grandi città, la scelta è corretta.
    Si potrebbe proporre alle aziende di comprare biciclette e darle in uso ai dipendenti come benefit incentivato.

  16. Avatar Edoardo Pasquali ha detto:

    se compro un monopattino da 509 quanto bonus ho

    1. Avatar Manuel Massimo ha detto:

      In base alle anticipazioni fornite sui contenuti del decreto di prossima approvazione, per una spesa di 509 euro il bonus sarebbe di 356,30 (ovvero il 70%).

  17. Avatar Ennio ha detto:

    Scusate ma che fine ha fatto il bonus per la rottamazione che doveva anche quello servire per acquistare bici e che non hanno mai fatto partire?

  18. Avatar daniele ha detto:

    Buongiorno, se uno abita in un comune piccolo (20000 abitanti) facente parte di una città metropolitana dovrebbe ricevere il bonus….o sbaglio? il testo che circola dice “A valere sul programma sperimentale, ai residenti maggiorenni nelle Città metropolitane ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti”; essendoci “ovvero” non si dovrebbe necessariamente avere tutti e due i requisiti.

  19. Avatar Francesco ha detto:

    Questa è veramente una cavolata, anche perché chi sta in paesi come il mio di 40000 abitanti e abbiamo anche la pista ciclabile , non può usufruire di questo bonus che diminuirebbe di molto l’utilizzo della macchina. Speriamo che si rendano conto della decisione incoerente che hanno preso.

  20. Avatar Alessandro ha detto:

    Scusate io non ho capito se mi acquisto per esempio una mtb da 740€ io potrò usufruire del buono ovvero lo stato m darà comunque i 500€ di sconto all’acquisto? Grazie mille per la disponibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti