Bici

Regno Unito: vendite bici ai minimi storici, ma la ripresa arriverà nel 2024

Regno Unito: vendite bici ai minimi storici, ma la ripresa arriverà nel 2024

Vendite bici ai minimi storici nel mercato britannico. Dopo il boom mondiale della bici nel biennio 2020/2021 dal 2022 nel settore del ciclo è cominciato un fisiologico momento di stallo. Una crisi mondiale che sta continuando ad avere ricadute a diversi livelli, come abbiamo già documentato su Bikeitalia. E il Regno Unito, che si trova a dover fare i conti anche con la Brexit, non fa eccezione: nel 2022, come sottolinea la Bicycle Association (BA), le vendite di bici sono scese a 1,88 milioni di unità, il minimo da 20 anni a questa parte.

Regno Unito: la crisi dopo il boom

Nel rapporto di 61 pagine intitolato “Riding out the Storm”, pubblicato il 21 febbraio 2023, si evidenzia come nel Regno Unito i volumi di bici muscolari siano diminuiti del 22% nel 2022 (dato inferiore del 27% rispetto al 2019, cioè prima della pandemia di Covid-19, ndr).

Un altro dato interessante è la brusca discesa registrata per le vendite di bici da bambini che nel 2022, rispetto al 2019, sono scese del 28%, attestandosi su 700mila unità vendute.

Le gravel bike, invece, hanno tenuto bene e sono cresciute dell’8% nel 2022 rispetto al 2021 (e ben del 59% dal 2019, ma questo nel Regno Unito è un settore con numeri ancora ridotti rispetto ad altri mercati).

Per quanto riguarda l’ebike, individuata negli anni scorsi come un il mezzo che avrebbe moltiplicato le vendite, i volumi di vendita hanno raggiunto il picco nel 2020 per poi stabilizzarsi sul mercato britannico del ciclo. Ma i noleggi di biciclette elettriche stanno determinando un aumento dei programmi di bike sharing in tutto il Regno Unito.

Regno Unito vendite bici https://www.tenstickers.co.uk/stickers/union-jack-bike-cycling-decal-A17788
[Foto dal web]

Ripresa a partire dal 2024

Come conferma John Worthington, autore del rapporto della BA e responsabile degli approfondimenti dell’organizzazione: “Il mercato si trova di fronte a un anno turbolento e impegnativo. Una volta che l’offerta e la domanda complessive torneranno a un migliore equilibrio e il contesto economico migliorerà, le prospettive a lungo termine per il mercato del ciclo saranno positive. Ma per i prossimi 12 mesi l’industria dovrà affrontare una tempesta difficile”. La ripresa, secondo quanto dichiarato, dovrebbe dunque avvenire a partire dall’inizio del 2024.

La strategia per uscire dalla crisi

Il rapporto mostra le aree in cui il mercato delle bici nel Regno Unito potrebbe riprendersi, comprese le vendite di ebike che sono molto al di sotto dei paesi europei. In tutta Europa, l’aumento delle vendite di ebike non solo compensa il calo dei volumi di quelle muscolari, ma sta facendo crescere il mercato in generale. Dunque con i giusti incentivi in ​​atto nel Regno Unito, il mercato delle ebike potrebbe crescere anche lì.

E a questo proposito la Bicycle Association sottolinea l’importanza dell’azione per affrontare il calo delle vendite, tra cui:

  • maggiore sostegno e attenzione al ruolo del ciclismo nella crescita economica del Regno Unito e strategia “zero emissioni” con investimenti locali;
  • impegno del governo per finanziamenti pluriennali per Active Travel England e continui investimenti nel ciclismo in Scozia e Galles;
  • incremento dei tragitti brevi in ​​bicicletta per ridurre le emissioni dei veicoli a motore.

“Riding out the Storm”

Riding out the Storm è un’analisi completa del quadro generale del mercato, compresi i fattori chiave che modellano il mercato, i confronti internazionali tra il Regno Unito, altri mercati europei e il mercato statunitense delle vendite di biciclette muscolari ed elettriche, oltreché le le tendenze che interessano l’industria britannica del ciclo.

Simon Irons, direttore del servizio dati di mercato della Bicycle Association, ha dichiarato: “Questo rapporto non è di facile lettura. Tuttavia, come industria dobbiamo affrontare le sfide che ci attendono e fare tutto il possibile per rendere la bicicletta un metodo di trasporto sicuro e attraente per più persone nel Regno Unito. La cosa più preoccupante è il calo delle vendite di biciclette per bambini. Questa è un’area di lavoro chiave per BA e per il nostro settore nel 2023″.

Leggi anche: Regno Unito: le ebike dettano l’agenda dei nuovi sviluppi immobiliari

Leggi anche: Regno Unito: i medici potranno prescrivere la bici per combattere l’obesità

ebook

Business & Economia
scarica ora

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *