Le misure del corpo per scegliere la bici

La prima fase, per raggiungere un setup ottimale della bicicletta, è quella di rilevare le nostre misure corporee. E’ impossibile calibrare in modo preciso le regolazioni del mezzo senza conoscere le proprie quote antropometriche. Questo passaggio può apparire troppo tecnico o quasi un vezzo da professionista ai più, ma in realtà si tratta di un aspetto fondamentale. Infatti tutti i valori di regolazione della bicicletta vengono calcolati attraverso formule matematiche predefinite, dove le incognite vanno sostituite con le misure rilevate.

Visita Biomeccanica

Visita Biomeccanica

Hai dolori quando pedali?
Ottimizza la tua posizione in bici
con un bike fit

Indice
Quali misure prendere
Strumenti per prendere le misure
Misurare l’altezza totale (Statura)
Misurare l’altezza vertice ischiatico (Cavallo)
Misurare la lunghezza del busto
Misurare la lunghezza del femore
Misurare la lunghezza delle spalle
Misurare la lunghezza delle braccia

Quali misure prendere

Prima di entrare nello specifico e vedere come effettuare la rilevazione e quali strumenti servono, vediamo quali sono le misure da prendere e perché sono così importanti:

Altezza totale: denominata statura, è una quota indispensabile per stabilire il nostro tipo di corporatura. Infatti le caratteristiche morfologiche umane possono riassumersi in tre grandi categorie: i normolinei, con un rapporto tra altezza e lunghezza degli arti equilibrato, longilinei, dove il rapporto risulta sbilanciato in favore degli arti e infine i brevilinei, nei quali gli arti risultano meno sviluppati rispetto alla statura. Il tipo di corporatura si ottiene calcolando il nostro indice schelico, un numero adimensionale che è il risultato del rapporto tra l’altezza da seduti (rilevata dal piano della sedia sino alla sommità del apo) e statura moltiplicato per 100. Se l’indice è minore di 51 si è brevilinei, se è compreso tra 51,1 e 53 si è normolinei e se supera i 53 si è longilinei. Capite da soli che risalire al proprio tipo di corporatura è fondamentale per iniziare a regolare la bicicletta;

Cavallo: detto anche altezza vertice ischiatico è forse la misura più importante e a volte l’unica che viene presa in considerazione, perché grazie a questa misura si può calcolare l’altezza della sella;

Busto: intende la lunghezza tra il vertice ischiatico e lo sterno. Serve per considerare la distanza sella manubrio e calibrare così la distensione sul tubo orizzontale;

Lunghezza del femore: ovvero la lunghezza che intercorre tra il vertice ischiatico e il ginocchio. Serve per calcolare l’arretramento sella;

Larghezza delle spalle: la luce tra le due articolazioni clavicolari, permette di determinare la larghezza del manubrio;

Lunghezza delle braccia: si misura partendo dall’articolazione clavicolare fino all’intersezione tra il pollice e il metacarpo del palmo della mano. E’ fondamentale per calcolare la lunghezza dell’attacco manubrio, l’inclinazione delle leve freno e la loro posizione;

Strumenti per prendere le misure

misure-corpo-bici

Per rilevare le misure antropometriche, dobbiamo armarci di:
Metro flessibile da 3mt: evitate di utilizzare i metri pieghevoli da muratore, poiché hanno un coefficiente di errore più elevato;
Livella metrica: detta anche “bolla”. Se non ne possedete una, potete utilizzare un libro dello spessore di circa 10mm;
Perno tondo: va bene anche una vecchia manopola da bici o un mestolo da cucina. Va tenuto in mano quando si misura la lunghezza del braccio, per poter individuare il punto d’intersezione tra pollice e metacarpo;
Muro: per appoggiarsi e stare ben eretti con spalle e schiena;
Una persona disposta ad aiutarci: prendersi le misure è un processo facile ma non semplice, per cui è necessario farsi aiutare da un’altra persona. Non cercate di fare da soli, rischiereste di prendere una gran cantonata;
Fondello o pantaloni da ciclista: dovrete indossare i calzoncini da ciclismo che utilizzate di solito, in modo da poter ricreare (soprattutto quando si rileva il vertice ischiatico) la situazione di sedura sulla sella;
Piedi scalzi: tutte le misure vanno prese appoggiando le piante dei piedi nude sul pavimento! Non effettuate rilevazioni indossando ciabatte o scarpe!

Ecco quali misure antropometriche rilevare:

Altezza totale (Statura)

statura

In piedi, appoggiati al muro, piante dei piedi ben appoggiate a terra, spalle rilassate, schiena eretta, braccia lungo i fianchi. Poggiate la livella metrica sulla sommità del vostro capo, controllando che sia “in bolla”. Il vostro aiutante, appoggiando lo “zero” del metro sul pavimento, dovrà misurare la distanza che intercorre tra l’appoggio delle piante dei piedi e la faccia inferiore della livella metrica. Annotate la misura rilevata.

Altezza vertice ischiatico (Cavallo)

cavallo

In piedi, piante dei piedi appoggiate ben appoggiate a terra, gambe dritte. Poggiate la livella metrica sotto il bacino, facendo una leggera pressione verso l’alto, come a simulare l’appoggio sulla sella. L’aiutante dovrà misurare, sempre tenendo lo zero del metro a terra, la distanza che intercorre tra il pavimento e la faccia superiore della livella. Annotate la misura.

Lunghezza del busto

busto

In piedi, appoggiati al muro, schiena ben eretta e spalle rilassate. Poggiate la livella sotto il bacino, come avete fatto per la misura del cavallo. Il vosto aiutante, posizionando lo zero del metro sulla faccia superiore della livella, dovrà misurare la distanza che intercorre tra quel punto e il punto più alto dello sterno.
Alternativa: se siete scomodi nell’effettuare la misura in questo modo, potete far appoggiare lo zero del metro sul pavimento, misurare la distanza tra appoggio dei piedi e sterno e infine sottrarre il valore del cavallo rilevato in precedenza.
Annotate la misura rilevata.

Lunghezza del femore

femore

In piedi, piante dei piedi appoggiate ben appoggiate a terra, gambe dritte. Mantenete la livella nello stesso modo utilizzato per rilevare il cavallo. Il vostro aiutante dovrà misurare la distanza tra la faccia superiore della livella e il punto più alto del ginocchio. Annotate la misura rilevata.

Larghezza delle spalle

spalle

In piedi, con la fronte appoggiata al muro, schiena ben eretta e braccia lungo i fianchi. il vostro aiutante dovrà posizionare lo zero del metro nell’inserzione della clavicola sinistra (vedi foto) e misurare la distanza tra questo punto e l’inserzione clavicolare destra. Annotate la misura rilevata.

Lunghezza delle braccia

braccia

In piedi, piante dei piedi ben appoggiate a terra, schiena dritta. Con la mano destra afferrare la manopola, allungare il braccio in avanti, mantenendo il palmo rivolto verso il basso e la mano alla stessa altezza della spalla. L’aiutante dovrà misurare la distanza che intercorre tra l’articolazione clavicolare e il centro della manopola. Annotate la misura.

Per evitare di rimanere sul livello teorico (un saggio diceva: vale più una goccia di pratica che un mare di teoria), ho preso le mie misure e in base alle quali effettuerò i calcoli delle regolazioni della bici:

Per una messa in sella ottimale prenota una Visita Biomeccanica con il nostro team di esperti Bikeitalia: clicca qui!

• Altezza : 1700mm;
• Cavallo: 800mm;
• Busto: 725mm;
• Spalle: 345mm;
• Braccio: 545mm;
• Peso: 62 kg.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti