MENU
viaggi girolibero

Lunghezza della gabbia del deragliatore posteriore

Bikelife, Cambio, Meccanica • di

Uno degli aspetti meno conosciuti e che spesso danno vita a problemi di montaggio a un funzionamento poco performante del cambio è la lunghezza della gabbia del deragliatore posteriore. In questo articolo andremo a vedere le diverse lunghezze disponibili e come individuare la più idonea per la nostra bicicletta.

dera_1

Indice
Com’è fatta la gabbia di un deragliatore posteriore
Portata del deragliatore
Lunghezza corretta della gabbia
Attenzione agli upgrade
Concludendo

Com’è fatta la gabbia di un deragliatore posteriore


La gabbia del deragliatore posteriore è quella parte inferiore, collegata al corpo, dove trovano alloggio le due pulegge. All’interno della gabbia si trovano:

Lamelle: i due piatti di metallo che racchiudono le pulegge, sulle quali sono fissate le viti che permettono la rotazione alle pulegge stesse;
Puleggia di rinvio: è la pulegge superiore più prossima al pacco pignoni. Ha il compito di deviare il percorso della catena e di guidarlo all’interno della gabbia;
Puleggia di tensione: è la puleggia inferiore e ha il compito di mantenere in tensione la parte inferiore della catena. La puleggia infatti si sposta a seconda del diametro del pignone su cui si pedala, in modo da mantenere sempre in tensione la catena.

La distanza che corre tra l’asse di rotazione della puleggia di rinvio e di quella di tensione è la lunghezza della gabbia. In commercio esistono 3 tipi di gabbie: corta, media e lunga.

dera_2

La scelta della lunghezza della gabbia dipende soprattutto dal tipo di scanalatura del pacco pignoni e della guarnitura, poiché le diverse lunghezze possono lavorare con diversi diametri e numeri di denti.

Portata del deragliatore


Due sono le variabili che identificano la corretta lunghezza della gabbia del deragliatore:

Deragliatore Shimano 105 a gabbia corta

Deragliatore Shimano 105 a gabbia corta

Limiti

Il limite è il numero minimo di denti del pignone più piccolo e il numero massimo di denti del pignone più grande sui quali il deragliatore è in grado di lavorare. Solitamente viene indicato, sul sito della casa produttrice, come “minimum sprocket” e “maximum sprocket”, seguito da un numero e dalla lettera T. Se per esempio il deragliatore ha una portata di 11T-32T, significa che può lavorare su pignoni piccoli da 11 denti e grandi da 32. Se per caso venisse installato su una cassetta 11-36, la puleggia di rinvio andrebbe a interferire con il pignone più grande, con i danni che ne conseguono.


Ti potrebbero interessare anche i nostri Corsi Bikeitalia di Meccanica Ciclistica: clicca qui!


Portata

La portata è la capacità totale del deragliatore di lavorare su un pacco pignoni, ovvero il salto (in termini di numero di denti) che è in grado di sopportare. Per calcolarlo si usa la formula:

Deragliatore Shimano 105 a gabbia lunga

Deragliatore Shimano 105 a gabbia lunga

(Numero di denti della corona grande – numero di denti della corona piccola) + (numero di denti del pignone grande – numero di denti del pignone piccolo).

Ipotizziamo due diverse trasmissioni: una da strada 2×11 e una da mtb 1×11. Nel primo caso abbiamo una guarnitura 53-39 e un pacco pignoni 11-28. Nel secondo un monocorona da 28 e un pacco pignoni 11-42. Il calcolo della portata del deragliatore è il seguente:
• STRADA: (53-39)+(28-11) =31 denti
• MTB: 28 +(42-11) = 59 denti

Significa che il deragliatore da mtb può lavorare con un salto più elevato di quello del deragliatore per bici da strada. Per cui se dovessimo montare quest’ultimo su una trasmissione da mtb, avremmo grossi problemi a farlo funzionare correttamente.

Lunghezza corretta della gabbia


dera_5

Questa era la teoria, ora passiamo alla pratica. Solitamente la gabbia del deragliatore si sceglie in base al salto. Per esempio, con un salto di 31 denti, come nel deragliatore strada, allora sarà sufficiente una gabbia corta. Con un salto da 59 denti, la gabbia del deragliatore sarà lunga.
Le case produttrici ci vengono incontro nella scelta, indicando come “unità di misura” il pignone più grande e quindi dicendo quale gabbia consente di lavorare senza problemi né interferenze.

Esistono delle regole non scritte riguardo alla scelta della gabbia, che sono:
• Nelle mtb la gabbia è media o lunga, raramente è corta;
• Nelle trasmissioni mtb 1×11 la gabbia è sempre lunga;
Se si ha la guarnitura tripla davanti, la gabbia del deragliatore è sempre lunga;
• Nella mtb, se ci si trova a dover scegliere tra una gabbia lunga o media (dove entrambe lavorano bene sul pacco pignoni), è sempre meglio scegliere una gabbia media, per ridurre il rischio d’impatto su rocce e ostacoli positivi;
• Nelle trasmissioni per bici da strada con doppia anteriore solitamente la gabbia è corta con un pignone più grande da 29 denti;
• Nelle trasmissioni per bici da strada con pignone grande da 32 denti, la gabbia è lunga;

Attenzione agli upgrade


Calcolate sempre bene la lunghezza di catena e della gabbia del deragliatore, se non volete finire così!

Calcolate sempre bene la lunghezza di catena e della gabbia del deragliatore, se non volete finire così!

Uno dei problemi più comuni quando si fanno gli upgrade della propria trasmissione, è il funzionamento poco fluido del deragliatore posteriore. Quando per esempio si passa da una cassetta 11v 11-29 a una 11-32 per bici da strada, bisogna sempre fare attenzione che il deragliatore abbia una portata e dei limiti in grado di lavorare sulla nuova cassetta.

Stesso problema si ha quando magari su una bici da viaggio si passa da una guarnitura doppia a una tripla per avere maggiore range di rapporti. Se la gabbia del deragliatore posteriore è media, allora avrete problemi di regolazione.

Per capire se la gabbia è corta, media o lunga, bisogna andare a vedere le specifiche del produttore, che sul suo sito deve indicare la lunghezza di gabbia, la portata e i limiti. Shimano, per esempio, indica con il termine SGS i deragliatori a gabbia lunga e GS quelli a gabbia corta.

Concludendo


dera_7

Abbiamo visto quali sono le differenze tra le varie lunghezze della gabbia del deragliatore, da che cosa sono regolate e come individuare la corretta lunghezza per la propria trasmissione. Si tratta di un aspetto apparentemente secondario, poiché moltissime mail di supporto dei nostri lettori erano richieste d’aiuto per deragliatori impossibili da regolare. Problema che è poi stato risolto sostituendo il componente con un altro con gabbia di lunghezza adeguata. Per cui è sempre meglio controllare prima piuttosto che buttare via i soldi, poiché in base alla lunghezza della gabbia cambierà anche la lunghezza della catena.







Comments are closed.