MENU
viaggi girolibero

Cicloterapia per migliorare la salute degli over 50

News • di 28 Maggio 2015

la bici allunga la vita

Dei ricercatori inglesi dell’università di Reading stanno cercando volontari ultracinquantenni da coinvolgere in uno studio sui benefici dell’uso della bici sulla salute mentale. Gli unici requisiti necessari sono l’avere più di 50 anni e il “non essere un utilizzatore regolare di bici”.

Ai partecipanti verrà chiesto di pedalare per mezz’ora tre volte a settimana, per un totale di otto settimane. All’inizio e alla fine del periodo di prova verranno sottoposti ad alcuni test per valutare la loro memoria, attenzione e velocità nel risolvere test cognitivi.

Carien Van Reekum, uno dei ricercatori dell’università di Reading (dipartimento di Psicologia), ha affermato: “Al momento stiamo studiando i cambiamenti cognitivi ed emozionali che accadono quando si invecchia, e il modo in cui questi incidono sul benessere. Diversi studi recenti hanno dimostrato come l’esercizio fisico regolare sia uno dei fattori più importanti nel mantenere, o addirittura migliorare, le capacità di pensiero e ragionamento in età avanzata. Il nostro team vuole capire se includere l’uso della bici nella routine quotidiana, ad esempio per andare al lavoro o a fare la spesa, possa avere un effetto positivo sulla salute mentale in età avanzata. I risultati di uno studio effettuato su un primo gruppo di volontari hanno suggerito che tutti i partecipanti hanno tratto beneficio dall’esperimento; molti di loro hanno scelto di continuare a usare la bici anche dopo il periodo di prova. Questi test sono un’ottima opportunità per riscoprire le gioie e i benefici del ciclismo, contribuendo allo stesso tempo a uno studio scientifico importante”.

I partecipanti al test riceveranno un corso gratuito per imparare a usare al meglio la bici, e un controllo gratuito delle condizioni della propria bici. Avranno anche la possibilità di provare una bici elettrica Raleigh.

Già in passato abbiamo riportato notizie relative a diversi studi che dimostravano i benefici della bici sulla salute fisica e mentale. Citiamo ad esempio questo studio sulla possibilità che pedalare con una certa intensità possa far regredire alcuni sintomi del Parkinson; e questo articolo sull’uso della bici nella riabilitazione post-infarto.

Nei Paesi Bassi, il 23% degli spostamenti effettuati da chi ha più di 65 anni sono fatti sulle due ruote a pedali; questa percentuale cala al 15% in Danimarca, al 9% in Germania e all’1% nel Regno Unito. Non sono disponibili dati aggiornati e specifici riguardo alla situazione in Italia.

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *