MENU

10 motivi per non perdersi il Giro delle Fiandre 2018

News • di 15 Gennaio 2018

Smaltiti i panettoni delle feste, è ora di pensare alla primavera. E primavera, per un appassionato di bici, vuol dire soprattutto una cosa: le Grandi Classiche del Nord.

10 motivi Fiandre

crvv.be

Siamo ancora in tempo per i buoni propositi per l’anno nuovo; un suggerimento? Vedere una grande classica dal vivo, invece che in televisione sdraiati sul divano. Noi vi suggeriamo di puntare sul Giro delle Fiandre, in programma il 1 aprile. Perché? Ecco 10 buoni motivi:

1) “We Ride Flanders”

sport.be

È ormai diventata una tradizione la competizione per cicloamatori “We Ride Flanders”, organizzata il giorno precedente alla gara professionistica, lungo le stesse strade. Con 4 percorsi di lunghezza diversa, dai 74 ai 237 km, ognuno potrà trovare un livello di sfida adeguato. Pedalare lungo il pavé che ha visto scattare Eddy Merckx vuol dire coronare il sogno di una vita. Qui trovi i pacchetti di viaggio degli operatori italiani per partecipare.

2) La birra

birra

Le Fiandre sono famose per la qualità della loro birra. Un rito da consumare nei birrifici antichi, ancora aperti al pubblico, da scoprire grazie agli itinerari tematici nelle Fiandre. Potrete degustare le migliori birre insieme ad altri appassionati di ciclismo, facendo previsioni sulla gara. E se i pronostici non risulteranno corretti, si potrà sempre dare la colpa all’alcool!

3) Le praline al cioccolato

visitflanders.com

Uno dei vantaggi dati dal pedalare è il potersi concedere qualcosa di più a tavola. E allora perché non approfittarne, diventando esperti delle diverse varianti di praline al cioccolato prodotte nelle Fiandre? Più si pedala, più si assaggia: un mix vincente!

4) Bruges

bruges di notte

Sarebbe uno spreco arrivare nelle Fiandre e non dedicarsi anche alla visita di alcune città famose in tutto il mondo. Prima fra tutte Bruges, la perla delle Fiandre dall’animo romatico. Un consiglio? Prenotate una notte in un albergo qui, in modo da ammirare le tradizionali vie del centro storico anche di sera, quando la massa dei turisti è andata via.

5) Gent

gent

Gent è spesso menzionata assieme a Bruges. Non ci sentiamo di interrompere questa tradizione, vista la magnificenza del Belfort e della Cattedrale di San Bavone, che creano una suggestiva skyline medievale. Qui è conservato il Polittico dell’Agnello Mistico dei fratelli Van Eyck, il capolavoro dell’arte fiamminga assolutamente da non perdere.

6) Anversa

Anversa è un’altra città fiamminga dove trovare birra e bici, in particolare al Velodrome, curatissimo negozio di biciclette di alta gamma che è anche un punto di incontro per appassionati delle due ruote. Quest’anno però c’è un motivo in più per visitare la città: Anversa Barocca 2018, una serie di eventi dedicati allo stile barocco e al grande pittore fiammingo Pieter Paul Rubens.

7) Oudenaarde

arazzo

mou-oudenaarde.be

Un nome difficile da pronunciare per una città difficile da dimenticare, dopo averla visitata. Adrian Brouwer non è famoso come Rubens, ma è comunque uno dei maestri dell’arte fiamminga del ‘600. Nel museo della città si potranno ammirare le sue opere, insieme ad alcuni famosi arazzi risalenti all’epoca in cui Oudenaarde era una delle capitali della tessitura.

8) La “Eddy Merckx Route”

Un percorso di 45 km, la distanza ideale per rodare le gambe senza stancarsi troppo, e per fare una ricognizione nel territorio interessato dal Giro delle Fiandre. Si parte da Ruien, il luogo testimone dell’ultima vittoria di Eddy Merckx: era il 17 settembre del 1977, e il campione fiammingo passava per primo sotto uno striscione d’arrivo per la 525esima volta.

9) Il Centro Visite del Giro delle Fiandre

crvv.be

Non sono molte le competizioni ciclistiche a cui è dedicato un vero e proprio centro visite aperto tutto l’anno. Qui potrete trovare tutto ciò che riguarda il passato e il presente del Giro delle Fiandre: biciclette, accessori, simulatori, e tutto il necessario per vivere l’esperienza “Ronde Van Vlaanderen” a 360°.

10) Guardare la gara dal vivo

1 aprile 2018: 102esima edizione del Giro delle Fiandre. Chiunque sarà il vincitore, non perdete l’occasione di poter dire “io c’ero”.

Per partecipare a “We Ride Flanders” con un operatore italiano, cliccate qui.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *