Da Stoccolma a Milano per l'ambiente: 2022 km per 2022 alberi - Bikeitalia.it

Da Stoccolma a Milano per l’ambiente: 2022 km per 2022 alberi

24 Febbraio 2022

Si riparte! Si riviaggia! Si sfida di nuovo il proprio corpo, la propria mente, il proprio cuore per piantare migliaia di alberi in Italia e nel mondo! Che emozione grandissima!

In questo preciso istante sono quasi a Stoccolma, ascolto Eddie Vedder, la canzone Rise che mi fa impazzire e il mio sguardo si perde nelle sconfinate foreste della Svezia. Mi perdo negli alti e maestosi fusti degli alberi nordici e ad un certo punto il mio sguardo si sofferma su una macchietta marrone che si muove, che corre. A un certo punto si blocca, si gira e incrociamo i nostri sguardi: è un Bambi che sembra quasi sorridermi o almeno lo voglio pensare io che sia così.

Gli sorrido anche io e riparte! Gli sorrido promettendogli nel mio cuore che farò di tutto nel mio piccolissimo per rendere questo mondo migliore, per me, per lui, per ognuno di noi.

Paola Gianotti da Stoccolma a Milano per M'illumino di meno

Per questo ho deciso di vivere questa nuova avventura. Tra poco ore sarò a Stoccolma pronta per attraversare sulla mia due ruote l’Europa partendo dal grande nord per arrivare a Milano nella giornata dedicata al risparmio energetico in collaborazione con gli amici Sara Zambotti e Massimo Cirri di Caterpillar.

Metto fuori il naso dal finestrino e sento l’aria gelata dei meno 10 gradi che in questo momento si respira in Svezia e ritorno con la mente al 2016, anno in cui sempre con gli amici di Caterpillar ho attraversato l’Europa da Milano ad Oslo per portare le firme per la candidatura della bicicletta al Premio Nobel per la Pace.

Io non amo il freddo, per niente. Non amo le traversate nordiche e il gelo polare e preferisco i grandi deserti sconfinati con i loro 50 gradi ma oggi come nel 2016 c’è un motivo più grande di me per sfidare le gelide temperature e attraversare l’Europa in bici, un motivo che va oltre la semplice sfida: piantare alberi attraverso le mie pedalate. Quegli alberi che mi accompagnano a ogni chilometro, che mi danno respiro quando le temperature sono alte, che mi regalano serenità, che vedo cambiare ad ogni stagione durante i miei allenamenti a casa, che svettano nel cielo sfidando il vento, la pioggia, il sole, la neve.

Sono innamorata degli alberi, come della mia bici che mi porterà in questi 2.200 km ad attraversare la Svezia, la Danimarca, la Germania, la Francia, la Svizzera e arrivare a Milano.

Domani parto da sotto il Parlamento di Stoccolma dove Greta Thunberg ha iniziato i suoi Fridays For Future che hanno dato un grande scossone al mondo dei giovani nel lottare per i cambiamenti climatici e nel credere nei valori importanti della vita.

Ed è proprio lei che domani spero di incontrare proprio sotto il Parlamento per ringraziarla per quello che sta facendo e per donarle la prima piantina che ho con me in questo importante viaggio simbolo di forza, di rispetto, di vita.

Quella vita che tutti i giorni cerco di tutelare attraverso la campagna del rispetto del ciclista sulla strada che da anni porto avanti insieme a Maurizio Fondriest e Marco Cavorso e che la scorsa settimana ci ha portato nuovamente in Senato a chiedere l’introduzione del metro e mezzo sulle nostre strade in fase di sorpasso di un ciclista rispetto ad un automobilista e con cui stiamo invadendo l’Italia di cartelli del metro e mezzo. Cartelli che in questo viaggio incontrerò spesso lungo le strade di Francia, Germania e Danimarca dove sono prontissima a sfrecciare con la mia bici con l’entusiasmo di una bambina grande che vuole con la sua bicicletta cambiare il mondo.

CORSO ONLINE

Raggiungi i tuoi obiettivi con Paola Gianotti

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti