Politiche

Milano: ecco la task force per la sicurezza stradale e la mobilità attiva

Milano: ecco la task force per la sicurezza stradale e la mobilità attiva

Il Comune di Milano istituisce una task force per la sicurezza stradale e la mobilità attiva. Una decisione comunicata oggi, 6 ottobre 2023, anche come risposta alle reiterate richieste e proteste dei cittadini e delle associazioni rispetto alla situazione di emergenza che in città si potrae da diversi mesi e che nelle ultime settimane ha avuto un’escalation.

Ciclista investita e uccisa a Milano il 29 agosto 2023 Viale Emilio Caldara zona Porta Romana
Milano, ciclista investita e uccisa il 29 agosto 2023 (foto di repertorio)

I compiti della task force

“La task force avrà il compito di fornire supporto all’Amministrazione con proposte che aiutino a migliorare la sicurezza degli utenti deboli della strada e a ridurre la congestione del traffico. Ulteriori obiettivi del gruppo di lavoro saranno quelli di favorire la mobilità attiva e l’intermodalità per i percorsi casa–scuola e casa-lavoro e di individuare linee di sviluppo per il Biciplan di Milano”, si legge nella nota di Palazzo Marino.

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha nominato con decreto i sei esperti ed esperte del settore che faranno parte della task force. Lavoreranno a titolo gratuito coordinati dal presidente della Sottocommissione consiliare Mobilità attiva e accessibilità, Marco Mazzei.

Milano: task force sicurezza stradale e mobilità attività, ecco i nomi:

  • Guia Maria Biscaro, presidente di FIAB Milano Ciclobby e Presidente della Consulta cittadina per la mobilità attiva e per l’accessibilità;

  • Paolo Bozzuto, docente in master, editor e membro della redazione della rivista “Territorio”;

  • Matteo Dondé, docente di master universitari e autore di progetti di moderazione del traffico e sicurezza stradale. Direttore scientifico di Bikenomist e membro del comitato scientifico della Fondazione Michele Scarponi Onlus (curriculum completo qui)

  • Ilaria Fiorillo, fondatrice dell’account Instagram “Milano in bicicletta” e promotrice di progetti di valorizzazione del territorio attraverso il cicloturismo;

  • Paolo Maria Maneo, libero professionista sia presso studi, istituti di ricerca e università nella progettazione urbanistica, del paesaggio e dello spazio pubblico;

  • Chiara Quinzii, libera professionista e componente di studi di architettura esperti nella progettazione architettonica, urbana e design.

Compiti, attività e tempistiche

I componenti della task force resteranno in carica fino al 31 dicembre 2024, fatta salva la facoltà di proseguire l’attività della task force al fine di allinearla al termine della scadenza naturale del mandato del sindaco Sala.

“Inoltre – conclude la nota – i componenti della task force avranno anche il compito di effettuare una ricognizione delle località a più alto rischio di incidenti e individuare gli interventi per diminuire la pericolosità delle strade e rafforzare il rapporto tra la città e tutti gli utenti della strada”.

Leggi anche: Emergenza Milano: il sindaco Beppe Sala annuncia un piano bici per la sicurezza dei ciclisti

Leggi anche: Abbiamo bloccato il centro di Milano. E adesso?

ebook

Ebook Mobilità Ciclistica
Scopri