MENU

Cosa portare in un viaggio in bici, distribuzione di pesi e volumi

Bikelife, Cicloturismo, Viaggiare • di

Se le precedenti letture vi hanno incuriosito e se state pensando che una vacanza in bicicletta possa fare per voi di certo quest’ultimo capitolo della nostra guida vi sarà di certo molto utile. Di seguito troverete l’elenco dettagliato di tutto quello che ho portato con me nell’ultimo viaggio attraverso l’Europa. Esso è il frutto dell’esperienza maturata in questi anni. L’elenco, suddiviso in macro-categorie, una volta stampato dovrà essere passato in rassegna in due momenti diversi: una prima spunta quando reperiamo/compriamo i vari componenti e una seconda quando essi vengono sistemati dentro le borse prima della partenza.

Documenti / Effetti personali
• Carta d’identità e passaporto: è consigliabile portare il passaporto anche in Europa nel caso in cui il nostro viaggio preveda spostamenti in aereo o traghetto, in quanto velocizzerà le procedure burocratiche.
• Fotocopie di carta d’identità e passaporto;
• Tesserino sanitario: è importante averlo con sé in quanto in caso di necessità, avremo diritto ad assistenza sanitaria gratuita (diversamente dovremo pagare gli eventuali servizi e chiedere il rimborso una volta rientrati in Italia);
• Patente;
• Soldi contanti (Euro/moneta estera);
• Bancomat;
• Chiavi di casa;
• Stampe dei biglietti e delle prenotazioni dei pernottamenti.

Vestiario tecnico (per pedalare)
• 3 pantaloncini con fondello;
• 1 pantalone lungo con fondello (invernale);
• 1 maglia tecnica intima;
• 1 maglia tecnica intima a manica lunga (invernale);
• 1 maglia tecnica a manica lunga (mezza stagione);
• 1 antivento smanicato;
• 1 antivento leggero a manica lunga;
• 3 paia di calzini tecnici;
• 1 felpa manica lunga tecnica;
• 3 magliette da bici;
• 2 cappellini da bici;
• 1 scaldacollo;
• Occhiali (con lenti da sole e lenti chiare);
• Scarpe (con spd);
• Caschetto;
• Guantini.

Vestiario Antipioggia
• Giacca impermeabile con cappuccio;
• Pantaloni lunghi impermeabili;
• Copri caschetto;
• Copri scarpe;
• Mantella;
• Guanti neoprene.

Vestiario (non tecnico)
• Giacca antivento;
• 2 T-shirt;
• 1 felpa;
• 1 pantalone lungo;
• Scarpe da ginnastica;
• 2 mutande;
• 2 paia di calzini;
• 1 pantalone corto.

Vestiario per dormire
• Maglietta;
• Pantaloncini;
• Sacco a pelo;
• Mascherina e tappi.

Beauty case
• Spazzolino;
• Dentifricio;
• Shampoo e bagnoschiuma: le boccette trasportabili in aereo sono perfette e di volta in volta potremmo rabboccarle se ne abbiamo la possibilità;
• Deodorante;
• Crema solare: articolo importantissimo e da non dimenticare mai!
• Detersivo per lavare i panni: solitamente nelle lavanderie degli ostelli è possibile acquistare il detersivo unitamente ai “gettoni”, ma nel caso avessimo necessità di lavare i panni in un normale lavandino sarà comodo avere con noi anche un piccolo contenitore con il detersivo;
• 2 pacchetti di fazzolettini di carta;
• Crema lenitiva (intima) / cicatrizzante: ce ne sono di vario tipo in commercio specifiche per il ciclismo e dopo una giornata passata in sella ci darà il sollievo di cui abbiamo bisogno per rimontare in bici il giorno successivo senza dolori;
• Cerotti: quelli classici di varie forme utilizzabili su tutto il corpo;
• Nastro per fasciature: anch’esso molto importante in caso di contusioni o dolori articolari.
Medicinali
• Antidolorifici;
• Antinfiammatori;
• Antidiarroici;
• Gastroprotettori.

Tecnologia
• Power bank; E’ uno strumento fondamentale e se ne scegliamo uno da 20’000 mAh avremo l’autonomia necessaria per qualche giorno (potendo effettuare 8 ricariche complete del nostro smartphone);
• 2 spine carica-telefono e powerbank;
• 2 cavi carica telefono e powerbank;
• GPS (o il classico conta km)
• Cavo carica dispositivo GPS;
• Adattatore prese Europee;
• Selfie stick;
• Carica batterie fanale anteriore;
• Lumini a led;
• Pile ricambio fanale posteriore.

Attrezzatura varia
• 2 Sacchetti per riporvi la roba sporca in attesa di essere lavata;
• Catenaccio + chiave + chiave di scorta;
• Coltello svizzero;
• Costume da bagno;
• Infradito;
• 1 telo in microfibra;
• 1 piccolo asciugamano da viso.

Alimentazione
• Cibo in scatola: teniamo sempre in borsa qualche confezione di cibo in scatola (tonno o carne, mais, fagioli ecc..) che torneranno utili in caso di emergenza se non troveremo punti di ristoro lungo la strada quando avremo fame o se una sera non avremo la possibilità di cenare fuori;
• Barrette: a base carboidrati, da mangiare durante la giornata sui pedali;
• Frutta secca/disidratata;
• Gel: occorrerà avere l’accortezza di riporli in un contenitore rigido in plastica ed estrarli di volta in volta, onde evitare possibili disastri dentro alle borse in caso di rotture delle confezioni (e parlo per esperienza!);
• Integratore proteico: al termine di un viaggio in bicicletta sicuramente la massa muscolare del ciclista sarà sicuramente inferiore rispetto a quella della partenza. Pedalando anche per 8 ore al giorno il nostro corpo brucerà zuccheri e grassi ma anche fibre muscolari. I pasti che consumeremo durante il giorno difficilmente ci consentiranno di recuperare tutte le calorie perse durante il giorno perciò sarà importante avere con noi un integratore proteico da assumere al termine della giornata (che abbia anche un contenuto di carboidrati);
• Integratore vitaminico: All’estero la frutta, in particolar modo nel nord-Europa, è merce rara. L’apporto di vitamine dei pasti non sarà sufficiente a soddisfare il nostro fabbisogno. Avremo bisogno di tenere alte le nostre difese immunitarie in quanto gioco forza potranno abbassarsi con il passare dei giorni e con l’aumentare della fatica. Un pratico integratore in pillole farà al caso nostro.
• Sali minerali e potassio/magnesio;

Una volta reperito tutto il materiale è necessario effettuare una prima prova di carico per verificare che effettivamente tutto il materiale stia dentro alle borse e che la bici non risulti sbilanciata da un lato. Per mantenere un baricentro basso dovremmo ovviamente sistemare gli oggetti più pesanti sul fondo delle borse (come i cibi in scatola, batterie ecc…). Al fine di avere una bici più maneggevole nel mio ultimo viaggio ho alloggiato tutto il mio materiale nelle borse posteriori. Ho scelto di riporre in quelle anteriore solamente oggetti voluminosi e leggeri: in una borsa le scarpe da riposo, e nell’altra tutta l’equipaggiamento impermeabile, in modo che in caso di pioggia non debbano essere aperte le borse che contengono i vestiti asciutti.

Se l’attrezzatura è pronta e le gambe allenate rimane solo da preparare la mente all’avventura! Tenere sempre il morale alto è fondamentale in un viaggio in bicicletta. Potrà capitare di dover risolvere noie meccaniche e fronteggiare qualche fastidio fisico ma mettiamolo in conto e non abbattiamoci. Se c’è una soluzione non c’è un problema!

Siamo pronti a partire?





Una risposta a Cosa portare in un viaggio in bici, distribuzione di pesi e volumi

  1. pietro ha detto:

    dalle mie esperienze basta molto me 1 borsa da 15 per i vestiti e tutto e altri 15 litri per il cibo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter


Privacy