MENU
fancy women bike ride 2019

Chiusa alle bici la frontiera tra Russia e Finlandia

News • di 31 Dicembre 2015

bici-frontiera-russia-finlandia

La Lapland Border Guard, la polizia di frontiera finlandese, ha dichiarato sabato scorso che verranno interdetti alle biciclette i confini tra Finlandia e Russia nelle località di Salla e Raja-Jooseppi. Il passaggio della frontiera sarà consentito solo alle auto e il motivo della chiusura alle bici è dovuto alle recenti testimonianze secondo cui centinaia di migranti provenienti dalla Siria e dall’Africa stanno facendo ingresso in Europa con alcuni escamotage, tra cui proprio l’utilizzo della bici per l’attraversamento dell’ultimo tratto di confine tra i due paesi. La situazione si era già verificata nei mesi scorsi alla frontiera tra Norvegia e Russia ma dopo l’inasprimento delle condizioni per ottenere il visto da parte del governo norvegese, introdotte nel mese di novembre, sono stati molti i migranti che hanno ripiegato per l’ingresso dalla Finlandia, ancora una volta aiutandosi percorrendo un tratto in bici.

“E’ una decisione completamente legale – si è difeso Tiilikainen, il capo della polizia di frontiera finlandese – dettata dalla necessità di prevenire l’immigrazione. Inoltre andare in bici con quelle condizioni meteo senza esperienza e buon abbigliamento è rischioso e vogliamo evitare che le persone si mettano in pericolo.”

Secondo i media russi sono circa 50 i richiedenti asilo in attesa di ingresso in Finlandia presso la parte russa del valico di Salla, mentre secondo Tiilikainen potrebbero essere centinaia se non migliaia quelli richiedenti asilo in attesa a Murmansk.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *