La campagna per trasformare il centro di Berlino in un’area verde senz’auto

14 Ottobre 2021

Una petizione ha raccolto in soli 3 mesi oltre 50.000 firme per chiedere che il centro di Berlino, l’area interna alla linea S-Bahn, venga completamente chiuso alle auto. L’iniziativa nasce dal gruppo di cittadini “Berlin Autofrei” (Berlino senz’auto) che vorrebbero creare la più grande area urbana senz’auto al mondo, proprio nel centro della capitale della Germania.

Berlino senz’auto

Berlino senza auto
Berlino senz’auto

La petizione è stata sottoscritta da oltre 50.000 persone – grazie all’impegno di centinaia di attivisti volontari che hanno raccolto le firme per le strade di Berlino – e servirà a innescare il processo per richiedere che il governo intervenga sul tema: il prossimo passo sarà raccogliere 170.000 firme, dopodiché sarà la politica a decidere se accettare le richieste dei cittadini oppure se indire un referendum popolare. Il numero elevato di firme fa ben sperare sull’evoluzione della questione, infatti il numero minimo di adesioni da raggiungere nella prima fase era pari a 20.000 adesioni, ampiamente superate.

La trasformazione proposta

L’area che potrebbe essere interdetta alle auto avrebbe una dimensione di 88 chilometri quadrati, una superficie non indifferente per la città di Berlino. Del resto già oggi l’auto è usata solo da un terzo della popolazione, la restante parte si muove a piedi, in bicicletta o coi mezzi pubblici.

Berlino con le auto

Non consentire più alle auto di circolare nel centro significherebbe restituire spazi pubblici alla socialità delle persone, poter creare nuove aree verdi, nuove infrastrutture ciclabili o di trasporto pubblico. Sarebbero esclusi dal divieto solo le persone che per motivi di lavoro o per difficoltà motorie debbano ricorrere esclusivamente all’uso delle auto, a tutti gli altri sarebbe consentito solo noleggiare un’auto per un periodo limitato di tempo (per esempio in caso di un trasloco).

A chi solleva qualche perplessità rispetto all’idea di includere tutte le auto nel divieto di circolazione e non solo i mezzi a motore endotermico, gli esponenti di Berlin Autofrei rispondono che le auto elettriche non sono la soluzione: non occupano meno spazio dei mezzi tradizionali, inquinano comunque attraverso le emissioni prodotte dall’usura dei freni e degli pneumatici, e che soprattutto sono comunque causa di incidentalità stradale.

Berlino senza auto

Un’indagine svolta nel 2014 dalla municipalità di Berlino ha dimostrato che le auto parcheggiate occupavano un’area complessiva di 17 chilometri quadrati e che tre quarti delle vittime della strada sono pedoni o ciclisti.

Nina Noblé, tra le promotrici dell’iniziativa, ha dichiarato: “Togliere le auto dal centro di Berlino riguarda come tutti noi vogliamo vivere, respirare e giocare insieme. Vogliamo che le persone possano dormire con le finestre aperte e che i bambini possano tornare a giocare per strada. I nonni dovrebbero essere in grado di muoversi in autonomia, andare in bicicletta in sicurezza e avere molte panchine su cui fare una pausa”.

Cosa accadrà nei prossimi mesi è ancora tutto da definire, potrebbe essere il governo a intervenire direttamente oppure la questione potrebbe giocarsi nelle urne, chiamando al voto i cittadini.

Il precedente della legge per la mobilità ciclistica

Una precedente iniziativa referendaria che chiedeva una legge sulla mobilità ciclistica non è mai dovuta andare al voto, perché il governo ha adottato la proposta di legge dopo la seconda fase del processo referendario (raggiungimento delle 170.000 firme). Accadrà anche in questa occasione? La possibilità c’è, anche perché la nuova coalizione alla guida della città vede un’ampia presenza del partito dei Verdi, i cui voti potrebbero essere determinanti per dirimere la questione.

Al momento i passaggi formali che “Berlin Autofrei” deve compiere sono ancora molti, ma la possibilità di una radicale trasformazione dello spazio stradale della città è davvero concreta. Vedremo, prossimamente, il centro di Berlino senz’auto?

Masterclass in Meccanica

Corso In Presenza

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti