Mobilità

A Bologna entra in vigore il limite di 30 km/h

A Bologna entra in vigore il limite di 30 km/h

Bologna diventa la prima grande città in Italia a 30 km/h, a partire da sabato 1 luglio 2023. Questa misura, sostenuta dalla Giunta guidata dal sindaco Matteo Lepore, mira a rendere le strade e le piazze cittadine più sicure, belle e vivibili, attraverso la promozione della mobilità sostenibile, aumentando la qualità e la fruibilità dell’ambiente e dello spazio pubblico.

Bologna diventa Città a 30 km/h da sabato 1 luglio 2023
Bologna diventa Città 30 km/h a partire da sabato 1 luglio 2023 (in verde la Città 30)

Bologna Città 30 km/h

Come anticipato su Bikeitalia, la delibera che dà attuazione ai piani internazionali, europei, nazionali e locali per la sicurezza stradale, prevede che i 30 km/h diventino di fatto la normalità sulle strade urbane, rendendo anche più semplice il passaggio a uno stile di guida a velocità costante e uniforme, e che solo alcune strade della città, con particolari caratteristiche, rimangano ai 50 km/h.

Il salto di scala dalle attuali “Zone 30” a una vera e propria “Città 30” è testimoniato anche dai numeri. Fino a oggi i 30 km/h si applicavano a circa il 30% della rete viaria urbana, in aree a macchia di leopardo. Da domani, con l’entrata in vigore del provvedimento, i 30 km/h riguarderanno circa il 70% delle strade dell’intero centro abitato, con un disegno organico facile da comprendere e rispettare.

La percentuale arriva a sfiorare il 90% se si considera il solo perimetro della parte più densamente abitata della città (cioè la parte dentro l’asse tangenziale-autostrada più le zone residenziali esterne di Borgo Panigale-Reno, Navile e San Donato-San Vitale). Nelle aree collinari e di pianura esterne al centro abitato, la strategia generale prevede comunque progressivamente interventi di moderazione della velocità e di messa in sicurezza.

Multe per i trasgressori a partire dal 1° gennaio 2024

Da luglio a settembre il Settore Mobilità Sostenibile procederà all’installazione della segnaletica orizzontale e verticale e adotterà le relative ordinanze stradali che entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2024. È prevista la sostituzione o installazione di oltre 500 cartelli e la realizzazione di circa 300 bolloni su strada.

Ciclabili e attraversamenti rossi per aumentare la sicurezza

Intanto ieri, nell’ambito degli interventi per la Città 30 sono partiti i lavori di colorazione rossa di alcune ciclabili e incroci della città, cominciando dalla ciclabile in Via Saragozza, dalla Porta verso il Meloncello, mentre nei prossimi giorni partiranno sugli incroci e attraversamenti in via Azzurra. I prossimi interventi analoghi riguarderanno altre zone della città come le ciclabili di via Murri e via Toscana.

Come spiega il Comune di Bologna in una nota: “Si tratta di una modalità che rende le ciclabili e gli incroci più riconoscibili e sicuri, spingendo tutti gli utenti della strada ad un maggior rispetto delle regole. La colorazione rossa segnala infatti in modo più evidente la presenza di pedoni e ciclisti, così come la necessità di non parcheggiare sulla ciclabile, facilitando la convivenza di tutti gli utenti che si muovono sulla strada a velocità diverse”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *