MENU
viaggi girolibero

Revisione di una ruota libera DT Swiss

Bikelife, Meccanica, Ruota libera • di

Dopo aver visto come revisionare i sistemi ruota libera Shimano e Mavic, ora vediamo come mettere mano a un corpetto DT Swiss. In questo articolo valuteremo in che casi, con che attrezzatura e le procedure per pulire e ingrassare una ruota libera della casa svizzera.
rl_1

Anatomia di una ruota libera DT Swiss

Le ruote libere della casa svizzera sono costituite da un unico corpo, dotato dei cuscinetti per la rotazione e le molle di riscontro che vanno in battuta contro il mozzo. Il corpetto ruota libera è calettata sul perno e mantenuta in posizione da un distanziale avvitato.

rl_2

La ruota libera DT Swiss, essendo un corpo unico, resiste bene a polvere e fango ma deve essere comunque revisionata nei seguenti casi:

Il pacco pignoni ha gioco: se la cassetta “balla” sul corpetto e il problema non è il serraggio della ghiera, allora il problema è dato dalla ruota libera stessa;
La ruota fa rumore: se mettendo in rotazione la ruota si avverte come un rumore di sabbia all’interno, per prima cosa si dovrebbe revisionare il mozzo. Se il problema persiste, allora è tempo di mettere mano alla ruota libera;
La catena “scappa”: quella che gli inglesi chiamano “gosth chain”, ovvero voi pedalate ma la catena scivola sui pignoni. Se la cosa non è dovuta all’usura dei denti allora è probabile che le molle della ruota libera siano compromesse e non riescano più a fare presa sulla brocciatura interna al mozzo;

Revisionare una ruota libera DT Swiss: tempistiche, difficoltà e attrezzatura

La revisione di una ruota libera DT è un’operazione di media difficoltà, che impegna per 15-20 minuti a seconda del grado di usura dei componenti.

rl_3

L’attrezzatura necessaria è la seguente:
• Chiave a coni da 17mm: per agire sul distanziale esterno lato trasmissione;
• Chiavi a coni da 20mm (2 pezzi): per agire sui distanziali lato sinistro;
• Sgrassatore e straccio: per la pulizia;
• Grasso: per ingrassare i componenti. Usare rigorosamente solo grasso specifico per mozzi, come quello Shimano;
• Chiave a brugola da 12mm: per bloccare il perno in modo da agire sul distanziale della RL;

La revisione di una ruota libera DT Swiss passo passo

Step 1: Rimuovere i distanziali sinistri

rl_4

rl_5

Tenendo bloccato il distanziale destro con la chiave a coni da 17mm, svitate completamente il distanziale esterno sinistro con la chiave a coni da 20mm.


Vuoi imparare ad assemblare una ruota da zero, e mantenerla in efficienza? Iscriviti a un corso di specializzazione in Ruote Bikeitalia: clicca qui!


rl_6

rl_7

Ripetere la stessa operazione con il distanziale interno sinistro;

Step 2: Estrarre il perno

rl_8

rl_9

Afferrate il distanziale destro e tiratelo verso di voi.

rl_10

rl_11

Una volta liberati i due distanziali sinistri infatti dovrebbe uscire senza problemi, permettendo di vedere i cuscinetti interni;

Step 3: Smontare la ruota libera

rl_12

Inserite la chiave a brugola da 12 mm nell’estremità sinistra del perno.

rl_13

Dopodiché bloccate il distanziale destro sulla ruota libera con la chiave a cono da 17mm. Vi ricordo che il distanziale ha una filettatura sinistrorsa, per cui per allentarlo dovrete farlo ruotare in senso orario.

rl_14

Potrebbe servire parecchia forza.

rl_15

rl_16

Una volta allentato, svitatelo completamente ed estraete il corpetto dal perno;

Step 4: Pulizia e controllo

rl_17
rl_18

Posizionate tutti i componenti su uno straccio e spruzzate un velo di sgrassatore. Con lo straccio stesso, rimuovete tutti i residui di grasso vecchio e di sporco.

rl_19

Dopodiché afferrate la ruota libera e inserite il dito indice nel foro esterno (dov’era montato il distanziale). Fate ruotare e verificate che il cuscinetto giri libero e che non vi sia rumore o sfregamenti.

rl_20

Controllate poi le tre molle posteriori, per verificare che siano tutte presenti (si tratta di tre coppie di lamelle in metallo che sporgono sulla circonferenza) e che non siano corrose o usurate;

Step 5: Ingrassaggio e montaggio del corpetto

rl_21

rl_22

Cospargete l’estremità destra del perno con grasso per mozzi.

rl_23

Calettate a mano l’intero corpetto, mandandola in battuta.

rl_24

Dopodiché ingrassate l’estremità del perno che sporge dalla ruota libera.

rl_25

rl_26

Avvitate a mano, in senso antiorario, il distanziale fino a dove è possibile, poi bloccatelo con forza usando la chiave a brugola da 12mm e la chiave a coni da 17mm, come fatto in precedenza. Provate a far girare la ruota libera per controllare di non aver serrato troppo, bloccando il sistema.

rl_27

Infine ingrassate l’intero perno prima di inserirlo nel mozzo.

Step 6: Montare il perno e il corpetto RL

rl_28

rl_29

Inserite il perno ingrassato nel foro dei cuscinetti.
rl_30

rl_31

Con un cacciavite dovrete premere le molle della ruota libera, altrimenti sarà impossibile mandarla in battuta contro la brocciatura interna;

Step 7: Fissare il distanziale interno sinistro

rl_32

Avvitate a mano il distanziali interno sinistro. Dopodiché bloccate quello destro con la chiave da 17mm e serrate il sinistro. Controllate il serraggio fino a che il perno scorra libero ma senza giochi trasversali;

Step 8: Fissare il distanziali esterno sinistro

rl_33

Bloccate il distanziale interno sinistro con la chiave a coni da 20mm.

rl_34

Avvitate il distanziale sinistro bloccando contro quello interno usando la seconda chiave da 20mm.

rl_35

Controllate di non aver serrato troppo, creando dell’attrito alla rotazione del perno.

rl_36

Pulite con sgrassatore e straccio tutto il grasso in eccesso;

Concludendo

rl_37

Abbiamo visto come mettere mano a una ruota libera DT Swiss e revisionarla, cioè smontarla, pulirla, controllarne l’usura e poi rimontarla. Se il corpetto dovesse essere compromesso o usurato, la cosa migliore da fare è ordinarne uno nuovo e montarlo in sostituzione all’esistente.







Una risposta a Revisione di una ruota libera DT Swiss

  1. davide ha detto:

    Buon giorno ,ma se il cuscinetto lo trovo rovinato come lo cambio? Grazie buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *