Donne e sella: come alleviare i problemi? - Bikeitalia.it

Donne e sella: come alleviare i problemi?

Donne e sella, ecco come alleviare possibili problemi. Noi di Bikeitalia ci occupiamo di visite biomeccaniche dal 2015 nei vari LAB dislocati sull’intero territorio nazionale. Nel corso di questi anni abbiamo effettuato più di 2500 analisi della pressione in sella con un sensore dedicato e molto spesso abbiamo notato come il rapporto tra le cicliste e la sella non sia idilliaco. In questo articolo andremo a vedere come scegliere e regolare la sella per una donna.

Donne e sella: possibili problemi (e come evitarli)

Nello studio “Pelvic floor symptoms in female cyclists and possible remedies: a narrative review” (International Urogynecology Journal, 2015) viene riportato che “le cicliste di sesso femminile soffrono dei medesimi problemi in sella dei ciclisti di sesso maschile”. Problemi che solitamente riguardano edemi al pavimento pelvico, presenza di sangue nelle urine, infiammazioni genitali, problemi cutanei. Vi sono casi riportati di disfunzioni genitali causate dalla continua pressione dei tessuti molli contro la sella.

Donne e sella

Come abbiamo già raccontato in altri articoli, spesso ciò che va bene per un ciclista uomo non è adeguato per una ciclista. Le donne infatti presentano una pelvi più larga (per accomodare il parto), un Q-Angle del femore più accentuato e una tendenza al valgismo delle ginocchia. Inoltre il rapporto peso/potenza è diverso e anche l’attivazione muscolare di una ciclista è più concentrata sui quadricipiti rispetto a quella degli uomini.

Diventa fondamentale per una donna scegliere una sella che sia confortevole, che migliori la circolazione sanguigna nella zona del pavimento pelvico e che permetta di alleviare possibili problemi.

Scegliere la sella giusta per una donna

Per capire il rapporto tra donne e sella e per dare delle linee guida sulla scelta di questo fondamentale componente, partiamo da uno studio: “The effect of a new geometric bicycle saddle on the genital-perineal vascular perfusion of female cyclists” (Science & Sport, 2020). Nello studio 33 cicliste professioniste su strada hanno pedalato su due tipi sella: una sella di tipo flat, ovvero piatta, e una sella con design ergonomico e canale centrale fornita dall’azienda SMP.

Design sella
I due design delle selle del test a confronto: a sinistra quello ergonomico e a destra quella flat. NB: non si tratta delle stesse selle usate nel test.

Le cicliste hanno testato le due selle a una distanza di 30 minuti l’una dall’altra, messe nella medesima posizione, pedalando per 20 minuti a 90 rpm. Attraverso una complessa strumentazione è stata misurata la circolazione sanguigna nella zona genitale di queste cicliste valutando l’ossigenazione. Le ragazze hanno poi compilato un questionario di valutazione della comodità.

I test hanno mostrato come pedalare su una sella flat produca una riduzione dell’ossigenazione dei muscoli del pavimento pelvico delle ragazze maggiori rispetto a quanto avviene con una sella ergonomica. Anche dopo i test, l’ossigenazione tissutale rimaneva più elevata con la sella ergonomica dotata di canale centrale.

Da questo studio è emerso che l’uso di selle con canale centrale di scarico e un becco più ergonomico (cioè con la punta verso il basso) possa aiutare a prevenire o a ridurre i problemi legati alla riduzione di circolazione sanguigna nella zona genitale.

Montare correttamente la sella

Durante le visite biomeccaniche mi piace dire che “una sella sbagliata messa bene fa meno danno di una sella giusta messa male”. Questo perché trovare la sella corretta e adeguata è solo un passaggio ma non basta a risolvere i problemi se poi viene montata in modo errato.

Se abbiamo deciso di acquistare una sella di tipo ergonomico, con canale centrale, dobbiamo ricordarci di montarla nel modo corretto.

Per farlo potete seguire i nostri consigli dedicati per regolare correttamente altezza, avanzamento e arretramento ed inclinazione.

Donne e sella: concludendo

La scelta della sella per una donna dipende da numerosi fattori ma sicuramente la presenza di un canale centrale e di un design ergonomico può favorire la riduzione dei problemi. Se sei una ciclista e hai dei problemi di appoggio in sella, puoi rivolgerti a noi per una valutazione biomeccanica completa, che include analisi del tipo di sella, montaggio della sella e successiva analisi della pressione.

Per prenotare una visita in uno dei nostri Bikeitalia LAB, puoi cliccare nel box sottostante:

Bikeitalia LAB: prenota la visita biomeccanica

BIKE FIT – Adatta la TUA bici al TUO corpo

Commenti

Nessun commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti