Montare un manubrio Salsa Woodchipper
MENU

Montare un manubrio Salsa Woodchipper

Bikelife, Meccanica Base • di

Il manubrio Woodchipper, prodotto dalla casa americana Salsa, è tra le pieghe per bicicletta più amate dai cicloturisti di tutto il mondo. In questo articolo vedremo attrezzatura e procedure per montarlo al meglio, oltre a descriverne le caratteristiche e i pregi.

Anatomia di un manubrio Woodchipper

WC_1

Il notevole successo di questo tipo di piega deriva dalla sua particolare forma costruttiva. Infatti riesce ad offrire le stesse caratteristiche di un manubrio flat da mtb, pur mantenendo le tre posizioni tipiche delle pieghe da corsa (sulla parte orizzontale, sui paramani delle leve, sulle curvature). Tutto questo è consentito dalle curvature angolate con una gradazione di 38° ciascuna e da una parte diritta ulteriormente angolata verso l’esterno di 26°.

WC_2

Questa speciale sagomatura aumenta notevolmente la larghezza della piega stessa, consentendo di avere, quando le mani sono sulla parte terminale, una distanza dall’attacco e un controllo come quello donato da un manubrio flat per mtb. In questo caso il drop (l’altezza tra la parte centrale e il termine della curvatura) è di 100mm e il reach (la distanza tra la parte centrale e l’asse della curvatura, ovvero la lunghezza della piega) di 80mm.
La Woodchipper è una piega particolare che va provata e utilizzata per qualche uscita prima di “amarla” oppure sostituirla. Il grande spazio tra le curvature consente di montare borse a manubrio molto ampie oppure i sostegni da bikepacking per fissare il sacco a pelo a manubrio.

WC_3

Le leve dei freni risultano inclinate e ciò impone una certa dose di pratica preliminare prima di imparare a usare bene la piega. Questa soluzione è consigliata ai cicloturisti che faranno viaggi lunghi a maggioranza di sterrato e a chi desidera partecipare alle gare gravel qui in Italia oppure alle leggendarie maratone su brecciolino del Nordamerica.

Montare un manubrio Woodchipper: tempistiche, difficoltà e attrezzatura

L’installazione di una manubrio Woodchipper è una procedura semplice, che non impegna per più di dieci minuti.

WC_4

L’unico punto su cui prestare la massima attenzione è la verifica della compatibilità dei diametri di manubrio e attacco. Infatti il woodchipper ha un diametro di fissaggio di ø31.8mm e dovete essere sicuri che anche lo stem sia della medesima dimensione.

WC_5

Potete misurare il diametro con il calibro, oppure controllare all’interno, di solito è riportata questa misura.

WC_6

L’attrezzatura necessaria per l’installazione è la seguente:
• Chiave a brugola: per agire sulle viti dell’attacco. La misura può essere 4/5/6mm, in base alla dimensione degli esagoni presenti;
Chiave dinamometrica: per concludere il serraggio;
Metro sfilabile: per il controllo della posizione;

Montare un manubrio Woodchipper passo-passo

Step 1: Allentare le viti dell’attacco manubrio

WC_7

WC_8

Con la chiave a brugola di dimensione idonea, allentate senza rimuoverle le viti che fissano la testa dell’attacco;

Step 2: Inserire il manubrio

WC_9

WC_10

Inserite ora il manubrio Woodchipper all’interno dell’attacco.

WC_11

WC_12

WC_13

Fatelo scivolare all’interno del passaggio, fino a raggiungere la parte orizzontale di diametro maggiore;

Step 3: Avvicinare le viti dell’attacco

WC_14

Avvicinate ora le viti dell’attacco, senza serrarle completamente ma permettendo al manubrio di muoversi.

WC_15

Avvitatele sempre a croce, per cui: alto destra – basso sinistra – alto sinistra – basso destra. Il manubrio deve comunque poter ruotare e spostarsi lateralmente;

Step 4: Centrare il manubrio sull’attacco

WC_16

Il manubrio Woodchipper presenta una linea di mezzeria, che indica la metà esatta.

WC_17

Quella linea va messa in asse con l’attacco, in modo che la piega sporga in modo uguale da entrambi i lati;

Step 5: Definire l’inclinazione

WC_18

Usando le varie linee progressive riportate sulla piega, fatela ruotare per trovare l’inclinazione a voi più comoda. Non esiste un’inclinazione univoca, bensì va molto a sensazione.

WC_19

Un’inclinazione più elevata offrirà una guida più eretta, mentre un’inclinazione verso il basso tenderà a farci allungare sul tubo orizzontale. La scelta dipende dal vostro stile di guida e dalle vostre esigenze biomeccaniche;

Step 6: Serrare le viti dell’attacco

WC_20

Ora che avete definito la posizione del manubrio, avvicinate le viti dell’attacco per fissare la posizione. Serratele sempre con il sistema “a croce”. Non esagerate, perché il serraggio verrà concluso con la chiave dinamometrica;

Step 7: Controllo centraggio del manubrio

WC_21

Usando il metro sfilabile, controllate la distanza dall’attacco all’estremità sinistra della piega.

WC_22

Ripetete poi la misura anche sull’altra estremità.

WC_23

Le misure devono essere identiche, poiché ciò significa che il manubrio è centrato sull’asse e sporge in equal misura da entrambi i lati. La tolleranza permessa è di 1mm di differenza tra le due estremità;

Step 8: Concludere il serraggio

WC_24

Leggete sull’attacco la coppia di serraggio indicata (in Nm).

WC_25

Prendete la chiave dinamometrica e taratela a tale coppia.

WC_26

WC_27

Dopodiché concludete il serraggio delle viti dell’attacco che fissano il manubrio, facendo sempre attenzione a serrarle a croce.

WC_28

WC_29

Usando questa filosofia infatti si avvicina progressivamente la testa dell’attacco sul manubrio, ottenendo un serraggio migliore e una distribuzione delle forze più equilibrata.

Concludendo

Abbiamo visto come montare un manubrio Woodchipper, una piega diventata famosa tra i cicloturisti ma che sta prendendo sempre più piede anche nell’ultracycling e nel mondo delle gravel bike. Fateci sapere se l’avete mai provato e cosa ne pensate!

salsa-wood

Corsi di meccanica

corsi-meccanica Se il tema ti interessa e desideri approfondirlo, ti potrebbe interessare uno dei corsi di Meccanica Base o Meccanica Avanzata di Bikeitalia.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *